Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

TMW RADIO - Tricella: “Gli infortuni hanno condizionato la stagione della Juventus"

TMW RADIO - Tricella: “Gli infortuni hanno condizionato la stagione della Juventus"TUTTO mercato WEB
martedì 21 marzo 2023, 20:38Serie A
di Pietro Lazzerini
Piazza Affari
TMW Radio
Piazza Affari
Piazza Affari con Cristiano Cesarini e Lucio Marinucci - Ospiti: Roberto Tricella e Marco Conterio
00:00
/
00:00

Roberto Tricella, allenatore ed ex calciatore, è intervenuto durante il programma “Piazza Affari” a TMW Radio per commentare vari temi d'attualità:

Che ne pensa del cammino della Juventus?
“Non è impossibile arrivare in Champions anche vedendo il cammino delle altre. Con quello che gli è capitato sta facendo di più di quello che ci si aspettasse. Basterebbe che vincesse gli scontri diretti. La Juventus ha avuto tanti infortuni importanti e, adesso, nonostante non siano ancora tutti al meglio, sta dimostrando che sarebbe potuta essere l’unica a dare una piccola noia al Napoli”.

Le critiche ad Allegri?
“Quest’anno Allegri all’inizio è pienamente giustificato. Ha dovuto affrontare 7-8 infortuni lunghissimi e ai giocatori top. Se il Napoli avesse avuto Kvara e Osimhen fuori sei mesi non so se avrebbe vinto il campionato. È vero che hanno tutti dei problemi, però, i bianconeri sono stati davvero falcidiati. Ha pesato l’eliminazione della Champions League ma era un periodo davvero complicato. Per me resterà. Se, poi, arrivasse anche in Champions League vorrei sapere in quanti ci sarebbero riusciti”.

Sono stati scoperti tanti giovani? Hanno aiutato gli infortuni?
“Io penso che questi avrebbero fatti minuti nonostante la squadra fosse al completo. Va detto che alcuni di questi hanno fatto anche la Serie B. Va detto che, poi, è complicatissimo il salto da primavera a Serie A. Per farlo direttamente, infatti, bisogna essere fenomeni. Sono stati molto bravi ad emergere in una situazione complicata. Se avessero esordito in un ingranaggio perfetto come il Napoli sarebbe stato più semplice”.

Chi rischia di non qualificarsi in Champions League?
“Sono convinto che quella che rischia di più la Champions è il Milan. Penso che la Juventus possa riavere i punti. L’Inter alla fine usciranno fuori le qualità. Alla Lazio potrebbe rientrare Immobile. Si parla tanto del cammino europeo ma secondo me la partita doppia con il Napoli è complicatissima. Uscire dalla Champions League, poi, sarebbe un bel contraccolpo”.

Cosa pensa della crescita di Alex Sandro?
“Alex Sandro per me è un grande giocatore. Penso che dopo la situazione covid ha avuto moltissime difficoltà a tornare. Non correva, infatti, come prima. Adesso lo stiamo rivedendo bene”.

Qual’è la sorpresa in zona Champions League?
“La sorpresa per me lì è la Roma per come gioca. In difesa è molto brava ma in attacco ha molti problemi. Bravi loro ma su 36 gol credo che 30 sono arrivati da calci piazzati. Tra tutte quelle che sono lì penso che sia quella con meno qualità”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile