Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
live

Brescia, Inzaghi: "Ho sentito la fiducia, ho voglia di dimostrare tanto"

LIVE TMW - Brescia, Inzaghi: "Ho sentito la fiducia, ho voglia di dimostrare tanto"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 09 giugno 2021 10:53Serie B
di Patrick Iannarelli
fonte dall'inviato a Brescia
Diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com. Premi F5 per aggiornare la diretta!

9.45 - Tra pochi minuti Filippo Inzaghi, nuovo tecnico del Brescia, verrà presentato alla stampa.

10.27 - Qualche minuto di ritardo sulla presentazione ufficiale del nuovo tecnico delle rondinelle.

10.31 - È iniziata la conferenza stampa: "Mi ha convinto l'entusiasmo del presidente, fin dal primo incontro mi ha fatto sentire importante. Un allenatore che ha già vinto il campionato non è sinonimo di vittoria. Ci sarà da soffrire e da lottare. La piazza mi ha sempre impressionato in positivo, mi ha sempre colpito quando sono venuto a giocare qui. Avevo bisogno di un progetto che avesse razionalità e convinzione. Chi fa questo lavoro vuole vincere, ma sapremo le difficoltà che andremo ad affrontare. Conosco bene la squadra, anche ai playoff ha fatto una rincorsa che mi è piaciuta. Non ho mai guardato la categoria, non mi interessa. Mi interessa sentire la fiducia e mi interessa essere stimato, avere gli stessi programmi. Il presidente mi ha fatto sentire importante, riesco a dare il meglio. Ho tanta voglia di dimostrare che hanno fatto bene a puntare su di me. Cercherò di dare il meglio in questo progetto biennale. Ringrazio il presidente e il direttore per avermi scelto".

Come valuta la sua scelta?
"Io mi godo la vita a fare l'allenatore, il campo è il motivo per cui mi spinge a fare tutto ciò. Se sarò bravo e se saremo bravi mi guadagnerò la serie A sul campo. L'obiettivo è far migliorare i miei giocatori, questo è il mio intento. Abbiamo giovani molto importanti, hanno ampi margini di crescita, sono molto felice. Speriamo che adesso riesca a staccare un po', ho bisogno di riposo, poi ripartiremo. Sono molto felice di essere qui".

Brescia è un progetto ambizioso.
"Molti mi hanno chiesto perché non sono rimasto A, io ho pensato quello che dicevo prima. Mi è piaciuto quello che ha detto il presidente, la prima cosa che mi ha detto è quello di mantenere la categoria, vuol dire avere uno spessore diverso, capire di calcio. Poi è normale che vogliamo fare bene. Il mio staff verrà comunicato in seguito, la società ha cercato di accontentarmi in tutto. Ho visto il centro sportivo e ho capito che c'è un progetto, ci permetterà di lavorare al massimo".

Ha incontrato molti bresciani nella sua carriera.
"Non ne faccio un problema di categoria, ne faccio una questione di voglia. Per me la Lega Pro o la B sono come la Champions. Speriamo che vada bene, ma è normale che qui a Brescia ci sono stati tanti personaggi a cui devo molto, come Cagni, una persona molto importante per la mia carriera. Ne ha viste tante, c'è sempre imparare da tutti. Qui ci sarà tanta gente che mi vorrà bene, poi tutti vogliamo il bene della società. Da piccolo venivo qui o a San Siro a vedere la serie A, mi entusiasma davvero molto esserci tornato da allenatore. Poi non faccio proclami. Vogliamo fare il massimo e far crescere i giocatori, poi vedremo".

Cosa vi siete detti con il presidente in vista del futuro?
"Abbiamo un'ottima base, parliamo di una squadra giovane, è già qualcosa di importante. Si è visto il Brescia cosa ha fatto nell'ultimo periodo, ho seguito questa squadra perché esprimeva un ottimo calcio nei playoff. C'è stata la partita col Cittadella, un po' sfortunata, ma ho sempre inserito il Brescia tra le pretendenti. Non ci faremo trovare impreparati".

Donnarumma?
Non lo scopro certo io. Ma non abbiamo fretta, quando hai una squadra molto buona non devi avere fretta. Inizieremo con la difesa a quattro, con tre attaccanti, ma poi vedremo. Cercheremo di guardare poco agli altri e di fare la nostra stagione. Facciamo il più lavoro del mondo, dobbiamo darci dentro anche perché ci sono le condizioni per fare bene".

Come valuta la sua scelta di suo fratello e come suo fratello valuta la sua?
"Ci consigliamo spesso, ma è chiaro che le scelte sono personali. Simone ha rappresentato tanto per la Lazio, dopo cinque anni arriva un momento in cui o bisogna cambiare dieci giocatori o cambiare l'allenatore. Penso che abbia fatto la scelta giusta, ha fatto qualcosa di incredibile alla Lazio. Quando sei in scadenza poi puoi valutare altre proposte. È contento anche per me, Brescia è una piazza importante ma ci sarà da battagliare e soffrire, ma è così".

Sarà importante parlare con i giocatori.
"Chi non ha entusiasmo non rimarrà, ma si vede e si percepisce l'entusiasmo. Rimanere sarà motivo di orgoglio, chi rimane sa che ci vuole entusiasmo. Con me chi non si allena bene non gioca, bisogna guadagnarsi tutto sul campo. L'indicazione c'è già, chi rimarrà a Brescia dovrà avere entusiasmo per crescere".

A Brescia sono passati tanti allenatori.
"Guardiola, Mazzone, a Brescia sono passati davvero tanti allenatori. La cosa più importante, come dicevo prima, è la crescita al di là del risultato. Questo ho capito allenando i giovani. È quello che mi rende più felice. Cercherò di farli lavorare per poter andare in questa direzione".

Cosa dice ai tifosi?
"Mi fa molto piacere, hanno inondato i miei canali social e sono davvero felice. L'unica cosa che posso promettere e dire che faremo il massimo, li renderemo orgogliosi di una squadra vera, che non si dà mai per vinta. Ero un tifoso che andava in curva, so quello che i tifosi vogliono".

10.51 - È terminata la conferenza stampa di Inzaghi.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Buffon racconta il suo futuro. Kjaer e la fascia di capitano al Milan
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000