Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, Pecchia: "Pari con il Como? L'anno scorso avrei firmato col sangue, quest'anno mai"

Parma, Pecchia: "Pari con il Como? L'anno scorso avrei firmato col sangue, quest'anno mai"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
venerdì 23 febbraio 2024, 14:19Serie B
di Daniel Uccellieri

Fabio Pecchia, tecnico del Parma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Como, big match del 26° turno di Serie B. Queste le sue parole raccolte da Parmalive.com

"Il Como non avrà Konè e Baselli, ma non vedo una squadra in flessione. Il risultato di Palermo inganna, ho visto una squadra viva e bella. Sanno fare giocate in velocità e di qualità. Non affronteremo una squadra in difficoltà. Ora ogni partita sarà decisiva, ma noi dobbiamo pensare solo ed esclusivamente alla prossima gara ed affrontarla con lo stesso spirito di sempre".

Ci saranno novità tra i convocati per Como? Charpentier ed Estevez saranno tra i titolari?
"La squadra sta bene, anche questa settimana è andata molto bene. La condizione generale è buona e tutti sono arruolabili. Charpentier ha avuto un buon impatto sull'ultima gara, ma anche Estevez ha sempre giocato e sta bene".

Si aspetta un Como prudente nell'approccio al match?
"Mi aspetto una squadra che ha sempre avuto lo stesso atteggiamento, come a Palermo. Ora con Roberts hanno un'identità diversa da prima e vogliono sempre giocare a calcio. In mezzo e davanti hanno tanta qualità e giocatori abili nello spazio. Dovremo lavorare molto bene".

Andrebbero bene due risultati su tre sabato?
"Non stiamo giocando un passaggio del turno, per me ogni partita ha tre risultati e noi dobbiamo pensare di giocare per vincere senza fare calcoli. Lavoriamo molto sul recupero palla e sull'aggressione dell'avversario. Mi piacerebbe vedere qualcosa in più visto il tanto lavoro svolto in tal senso".

Non capita spesso di giocare contro una squadra allenata da due tecnici per di più stranieri.
"Sul campo la lingua è uguale, quindi noi dobbiamo pensare alla gara e stop. Il Como è molto ambizioso e aldilà di chi giocherà vorranno giocare per la promozione".

Il Como ha segnato 8 gol sui 33 realizzati di testa.
"Vero, ma sanno giocare anche molto bene palla a terra. Hanno le qualità ed i giocatori adatti per essere protagonisti nei novanta minuti mantenendo anche il possesso del pallone ed arrivare così in zona gol".

Ci saranno tre partite nell'arco di pochi giorni, sarà possibile vedere un po' di turnover?
"La partita è quella di domani e da qui in avanti ci sarà spazio per tutti. Abbiamo bisogno di tutti perché da qui in poi la stanchezza aumenterà".

A Como il Parma potrebbe ammazzare il campionato.
"Noi non ammazziamo nessuno, noi siamo per la pace (ride, ndr)... Dovremo essere concentrati sulla nostra partita".

Parma-cooperativa del gol: è questa la forza della squadra?
"Non importa chi segna, l'obiettivo è vincere le partite. Ci manca il centravanti di peso? Non necessariamente dobbiamo avere una punta statica, l'importante è creare e noi creiamo tanto. Dobbiamo anzi concretizzare maggiormente. Abbiamo attaccanti di riferimento come Colak e Charpentier o più di movimento come Bonny, Man o Mihaila oppure Benek, non importa questo. Dobbiamo vincere più partite possibili con o senza l'attaccante".

Il meteo avverso condizionerà il match di domani?
"Ci adatteremo a quello che sarà il campo, se dovremo giocare palla lunga giocheremo così. Siamo in grado di giocare in ogni condizione e la squadra sarà in grado di capire il momento".

Come si prepara una partita così complicata con un gruppo giovane come quello del Parma?
"La nostra leggerezza dev'essere la nostra arma in più. Il fatto di vivere ogni gara da primi in classifica dev'essere un piacere, dobbiamo essere leggeri di testa".

Firmeresti per un pareggio?
"L'anno scorso per come si era messa la gara avrei firmato con il sangue, quest'anno mai".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile