Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
esclusiva

Pecci: "Italia, Verratti punto di riferimento. Prossimo avversario? Pensiamo a noi"

ESCLUSIVA TMW - Pecci: "Italia, Verratti punto di riferimento. Prossimo avversario? Pensiamo a noi"TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 21 giugno 2021 12:08Euro 2020
di Lorenzo Marucci

Eraldo Pecci commenta con la sua competenza e arguzia le vicende della Nazionale ora agli ottavi degli Europei. "Il clima è buono e le cosiddette seconde linee hanno fornito buone risposte -dice a Tuttomercatoweb.com - però è comunque difficile avere due squadre con la stessa qualità. Oggi certamente se metti dentro qualcuno in questa Nazionale, si trova a suo agio, ma ci sono giocatori inamovibili".

Verratti come le è sembrato?
"E' uno di quei giocatori che sono cresciuti con questa squadra. Al di là dell'infortunio è sicuramente uno di quei calciatori che più di altri è abituato a grandi appuntamento come la Champions. Può essere un punto di riferimento ma Locatelli ha comunque fatto ottime cose".

Jorginho, Verratti e Barella saranno ora i titolari?
"Ad inizio campionati queste erano le scelte per Mancini poi è chiaro che se manca uno, Locatelli il dubbio te lo pone".

Belotti ha colto fino in fondo l'occasione ieri?
"Ormai ci sono delle gerarche e Immobile è più dentro alla chimica della squadra. In questo momento il titolare è Immobile e non c'è nulla da dire; giocare nella Lazio peraltro in questi anni ha avuto un senso, nel Toro un altro. Ci sono tante cose da considerare nell'analisi generale".

Austria e Ucraina come prossimo avversario. Chi preferisce?
"Se vuoi esser protagonista non devi pensare. In queste competizioni diventato forti tutte ma più che altro per andare avanti occorre concentrarsi su se stessi".

Da ex viola che pensa del caso Gattuso?
"La Fiorentina forse deve organizzarsi meglio. Mi viene da chiedere: ma non si sono parlati prima sugli acquisti e cessioni? C'è una sfilza di temi su cui ragionare, ma se ti metti d'accordo dieci giorni prima e poi dopo non torna niente, c'è qualcosa che non quadra".

Le imposizioni di Mendes hanno giocato un ruolo importante...
"Sì, ma quando hai preso Gattuso con chi hai parlato? Faccio fatica ad addentrarmi in una cosa che non so nei dettagli ma Mendes lo conoscevi già... Alla Fiorentina mancano esperienza e forse anche conoscenze tecniche: a Gattuso servono determinati giocatori per esprimere il suo calcio. Non dico che la colpa sia della Fiorentina ma questi sono malintesi inspiegabili".

E Italiano come lo vede?
"Credo che un allenatore che guida un gruppo di giocatori di medio livello possa accompagnarli e farli crescere ma non può insegnare qualcosa a Ribery. Lo Spezia comunque è stato un bell'esempio, Italiano ha buone credenziali ma non ho mai visto un tecnico far gol".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000