Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Inzaghi: "Bisogna rimanere concentrati. Nessuna vendetta per mio fratello"

Inter, Inzaghi: "Bisogna rimanere concentrati. Nessuna vendetta per mio fratello"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 16 febbraio 2024, 23:45Serie A
di Matteo Trevisi

L'Inter regola per 4-0 la Salernitana. Partita mai in discussione a San Siro dove i nerazzurri non hanno lasciato repliche alla squadra campana. La formazione di Inzaghi già nel primo tempo aveva chiuso i conti grazie alle reti di Thuram, Lautaro e Pavard. Nel finale è arrivata la gioia personale anche per Arnautovic entrano nel corso della ripresa. L'Inter con questo successo si porta a +10 sul secondo posto.

Al termine del match, ai microfoni di DAZN, ha parlato Simone Inzaghi. Queste le parole del tecnico nerazzurro.

Avevate preparato la sfida in questo modo?
"Era importante approcciare bene, i ragazzi sono stati bravi. La Salernitana nelle ultime uscite aveva messo in difficolta squadre di alto livello e dovevamo fare una partita seria, l'abbiamo fatta. Potevamo segnare subito ma i ragazzi non hanno mollato".

Cosa può andare storto in questo finale?
"Abbiamo fatto un ottimo percorso però ci sono due squadre che stanno facendo bene, sarà un percorso lungo. Bisogna tenere alta la concentrazione sapendo che ora arriveranno tutte partite ravvicinate e le difficoltà aumenteranno".

Perché hai limitato il turnover?
"Rispetto a Roma ne ho cambiati tre, abbiamo avuto sei giorni per recuperare e i valori dei ragazzi erano buoni. Avevo l'imbarazzo della scelta, ho optato per questo ma non sarebbe stato un problema cambiarne di più. Ora avremo tante partite e dovremmo essere bravi a rimanere tutti concentrati".

E' la migliore Inter da quando siede su questa panchina?
"Stiamo giocando bene, i riassunti vanno fatti alla fine della stagione. Il primo anno è stato fatto partendo con l'obiettivo del quarto posto, il secondo eravamo quelli delle 12 sconfitte ma abbiamo vinto due trofei e fatto la finale di Champions. Ora stiamo facendo un ottimo percorso, abbiamo vinto il primo trofeo e ci siamo qualificati per il Mondiale per Club. Non ci dobbiamo fermare e dobbiamo fare la differenza quando arriveranno le insidie".

E' stata una rivincita per suo fratello?
"Mio fratello, se si guarda il suo percorso, ha già risposto sul campo. Questa vittoria è solamente per l'Inter perché ne avevamo bisogno".

Cosa teme dell'Atletico?
"E' un'ottima squadra che ha perso le ultime due partite, hanno fatto 25 tiri. Sono una squadra fisica, esperta e allenati bene da un mio grande ex compagno di squadra che ricordo sempre con piacere. Sarà un ottavo difficile".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile