Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Inter-Juventus 2-0, le pagelle: Barella il migliore, il centrocampo di Pirlo affonda

Inter-Juventus 2-0, le pagelle: Barella il migliore, il centrocampo di Pirlo affondaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 18 gennaio 2021 06:40Serie A
di Ivan Cardia

Inter-Juventus 2-0
(12’ Vidal, 53’ Barella)

INTER

Handanovic 6,5 - Inoperoso, o quasi, per ampi tratti della partita. Nel finale si fa trovare pronto sulla botta di Chiesa che poteva regalare una chiusura thrilling.

Skriniar 7 - Prende le misure a Cristiano Ronaldo e di lì il cinque volte Pallone d’Oro gli sbatte costantemente contro fino ad arrendersi e spostarsi dall'altra parte.

De Vrij 6,5 - Sembra strano, ma contro Morata e Ronaldo si può fare persino ordinaria amministrazione, se tutto il resto funziona alla perfezione.

Bastoni 7 - Non si ricorda un singolo errore in fase difensiva. In compenso, regala all’Inter e a Barella un lancio alla Bonucci. La prova della maturità, anche se non ne aveva bisogno.

Hakimi 6,5 - Potrebbe fare il vuoto, ma per una volta non lo fa fino in fondo. Parte in quarta, poi viaggia a velocità di crociera. Nel finale ha pure la palla del 3-0 e non lo realizza.

Barella 8 - L’assist per il primo gol, poi il 2-0. Si divora a colazione il centrocampo avversario, lì dove la partita si decide. Giocatore di un’altra categoria: non una novità.

Brozovic 6,5 - Meglio lui, come play. Nella prestazione monstre del centrocampo nerazzurro è l’elemento di ordine, ma sfiora anche il gol con un paio di botte da fuori.

Vidal 7 - Bacia lo stemma della Juve prima della gara. Poi la punge, di testa e di cresta. Ma non esulta. Gol a parte, e non è un dettaglio, dà lezioni di centrocampo ai suoi oggi piuttosto modesti successori. (Dal 76’ Gagliardini s.v.).

Young 6 - Da Chiesa ha da temere fino a un certo punto, più in difficoltà su Kulusevki, esce ammonito. (Dal 72’ Darmian 6 - Entra quando la Juve prova a reagire. Tiene).

Lukaku 6,5 - Una forza della natura, travolgente come al solito. Cosa sarebbe l’Inter senza potersi appoggiare al suo gigante, chi lo sa. Non segna, ma vince ai punti il duello rusticano con Chiellini.

Lautaro 6 - Bene, bravo, ma. Attacca, pressa, punge. Però è impreciso in più di un’occasione: nel primo tempo si divora letteralmente il raddoppio, poi non concretizza un paio di potenziali palle gol. (Dall’86’ Sanchez s.v.).

Conte 7 - È la sua vittoria, contro la squadra che per anni è stata sua. Vince la partita in mediana, fa il minimo indispensabile con i cambi e va a dormire da capolista. Stravince il duello con il suo discepolo: quando il gioco si fa duro, l’esperienza si fa sentire. E per la prima volta batte la Juve.

JUVENTUS

Szczesny 6 - Incolpevole sul primo gol, ha qualche responsabilità, pur secondaria, sul secondo. Regge, però, sul tiro a segno nerazzurro. 


Danilo 5 - In ritardo su Vidal, che lo punisce. Un passo indietro, nella serata meno adatta.

Bonucci 5,5 - Parte in lacrime per i fuochi d’artificio. Poi 90 minuti a cercare di mettere toppe, non sempre riuscendoci.

Chiellini 5,5 - Terza da titolare in questo campionato, la prima da fine settembre. Scontro tra colossi con Lukaku, quasi in parità, ma sul raddoppio di Barella anche lui potrebbe fare meglio.

Frabotta 4,5 - Prova del fuoco, quello di Hakimi. Ne soffre l’intraprendenza e il cross per il primo gol arriva dalla sua corsia. Quello da matita blu, però, è l’errore sul 2-0 di Barella: poi si fa male ed esce. (Dal 58’ Bernardeschi 5,5 - Chiamato a freddo, s’adatta al suo nuovo ruolo come può. Un paio di bei corner).

Chiesa 5,5 - Seconda volta nel San Siro nerazzurro in questa stagione. S’accentra e non aiuta Danilo in occasione del primo gol, poi va un po’ a destra e un po’ a sinistra senza grandi risultati. Nel finale sfiora il gol del possibile 2-1.

Rabiot 4,5 - Soffre Vidal e Barella, pasticcia più di una volta col pallone tra i piedi. Primo tempo da dimenticare, nel secondo diventa ben presto spettatore. (Dal 58’ McKennie 6 - Una boccata d’aria fresca per i suoi compagni, non basta).

Bentancur 5 - Che dire, altra serata no. Calmo e compassato, fin troppo. Decisamente fin troppo.

Ramsey 5 - La decantata intelligenza finisce risucchiata nella prova horror del centrocampo bianconero. In più, non aiuta Frabotta in fase difensiva, e solo il giovane sa quanto ne avrebbe avuto bisogno. (Dal 58’ Kulusevski 5,5 - Parte bene, poi s’adegua al poco e nulla dei suoi compagni).

Morata 5 - Mai ficcante, mai pungente, mai pericoloso, se non per sprazzi dei primi 45’. Nel secondo tempo s’innervosisce e finisce fuori dalla partita.

Ronaldo 4,5 - Eccola lì, la brutta figura del fuoriclasse. Il peggiore non perché sia il peggiore in campo, ma perché in serate come questa la Juve lo aspetta per portarla in alto. E lui a San Siro è evaporato, di nuovo.

Pirlo 5 - L’allievo non supera il maestro. Ma non ci va neanche vicino. Conte lo mette sotto scacco, lo surclassa, lo domina. Prova a cambiare l’ordine degli addendi, ma il risultato non cambia.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000