Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Lukaku aspettando novità su Dybala. Come cambia l’Inter di Inzaghi col ritorno del belga

Lukaku aspettando novità su Dybala. Come cambia l’Inter di Inzaghi col ritorno del belgaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 27 giugno 2022, 20:23Serie A
di Simone Bernabei

Ancora qualche ora ed i tifosi dell’Inter potranno riabbracciare Romelu Lukaku. Mercoledì, giovedì al massimo, il gigante di Anversa lascerà la Sardegna per tornare a Milano e in quel momento prenderà il via la sua seconda vita nerazzurra. Per la gioia dei tifosi, almeno una parte, e soprattutto del tecnico Simone Inzaghi che tanto ha spinto per poter allenare di nuovo Big Rom. Che magari non si presenterà per il primo giorno di ritiro, in ballo restano ancora alcuni giorni di vacanza, ma entro la prima settimana è comunque atteso ad Appiano per iniziare a riprendersi l’attacco nerazzurro.

Il modulo di riferimento resta il 3-5-2. Il tutto aspettando Dybala
L’evidenza dei fatti parla di un Lukaku pronto a tornare al suo posto. Al fianco di Lautaro, per riformare quella LuLa che tante soddisfazioni aveva regalato all’Inter. Un 3-5-2 simile a quello di Conte e simile a quello dello scorso anno, con Dzeko al momento prima alternativa del belga e Correa a guardare le spalle al Toro. Ma come detto tutto potrebbe cambiare con Dybala: l’argentino al netto del rallentamento resta un’opportunità che Marotta non vuol farsi sfuggire. Dovesse arrivare la fumata bianca, una volta sistemati Sanchez e uno fra Dzeko e Correa, ecco che Inzaghi avrà di che pensare. Visti i tanti impegni non è difficile immaginare delle rotazioni piuttosto costanti fra i tre, ma pure la suggestione tridente sarà da tenere in considerazione. Come? Con un 3-4-3 sarebbe difficile incastrali. Più probabile a quel punto un 3-4-1-2 con Barella e Brozovic in mezzo a Dumfries-Gosens, con la Joya qualche metro più avanti e con appunto la LuLa là davanti. Ma ancora siamo nel campo delle ipotesi. Perché Big Rom sta arrivando, mentre per Dybala servirà nel caso aspettare ancora qualche settimana. Per questo oggi conviene ancora pensare al classico 3-5-2.