Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Olanda-USA 3-1, le pagelle: Dumfries fa volare gli Oranje. McKennie deludente

Olanda-USA 3-1, le pagelle: Dumfries fa volare gli Oranje. McKennie deludenteTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 4 dicembre 2022, 06:05Serie A
di Pietro Lazzerini

OLANDA

Noppert 6 - Pronti, via e deve subito superarsi su Pulisic. Senza il suo intervento la partita avrebbe decisamente una piega differente. Sul gol non è certo reattivo come dovrebbe, anche se la parabola è stranissima.

Timber 6 - Non si vede molto ma è comunque ordinato nel seguire gli ordini del suo capitano e compagno di reparto.

Van Dijk 7 - Nella prima vera partita con una certa pressione si conferma il ministro della difesa per eccellenza, uno dei migliori centrali del Mondiale fino a questo momento. Certo, un po' anche grazie agli avversari, ma è evidente che abbia una marcia in più.

Ake 6,5 - Molto più attento rispetto alla partita vinta contro il Qatar. L'approccio all'ottavo di finale è...da ottavo di finale e il risultato si vede. Dal 93' De Ligt S.V..

Dumfries 8 - L'interista è il miglior in campo per distacco. Due assist nel primo tempo in versione fotocopia, mettendo sempre in crisi la fascia degli Stati Uniti. Nella ripresa mette anche il sigillo segnando il definitivo 3-1 coronando forse la sua miglior partita in Nazionale. E Inzaghi non può far altro che sfregarsi le mani con occhi a cuoricino.

De Roon 6,5 - Non molto in luce perché ciò che gli richiede Van Gaal è altro e in quell'altro funziona a meraviglia. Perfetto raccordo tra difesa e centrocampo. Dalle sue parti gli Stati Uniti passano poco volentieri. Dal 46' Koopmeiners 6 - Prestazione non certo esaltante, macchiata anche da un giallo evitabile. Ancora non si è visto il Teun atalantino.

De Jong 6 - Si prende qualche rischio tenendo palla in zone decisamente pericolose, ma se lo fa c'è un motivo: la sua qualità in queste situazioni, fa la difderenza. Ancora però non l'ha mostrata tutta fino in fondo.

Blind 7 - Dopo un primo tempo passato a trottare sulla fascia senza affondi decisivi, arriva il gol allo scadere grazie all'intuizione di Dumfries che lo pesca all'indietro. Corre verso la panchina dove siede anche il padre, una gioia nella gioia difficile da dimenticare. Non si accontenta e nella ripresa mette a segno anche uno splendido assist per Dumfries.

Klaassen 6 - Meno dentro al gioco rispetto al Qatar anche perché Depay è in netta crescita e molti palloni passano da lui anziché dal trequarti. Dal 46' Bergwijn 6 - Prova in tutti i modi a fare gol ma è un po' arruffone quando si trova nell'area avversaria.

Gakpo 6 - La notizia è che a questo giro non riesce a segnare. Ed è anche la peggior partita del suo Mondiale. Non insufficiente, ma nemmeno in linea con quanto visto nel girone. Dal 94' Weghorst S.V..

Depay 6,5 - La crescita atletica è evidente e di pari passo cresce anche la sua pericolosità tradotta subito in rete dopo appena 10 minuti. Ma oltre al gol è sempre nel vivo dell'azione offensiva e in più occasioni va vicino a segnare la doppietta personale. Costringe Van Gaal a sostituirlo perché in debito di ossigeno e autore di un paio di sanguinosi errori. Ha comunque scelto il miglior momento per sbloccarsi. Dall'82' Simons S.V. - Nel colpo di tacco con cui libera Bergwijn al 90' c'è tutta la speranza Oranje in vista del futuro.

Louise Van Gaal 7 - La sua ambizione è quella di giocare sette partite e arrivare a disputare la finale. Difficile capire se questa Olanda ha nelle sue corde un'impresa del genere, ma vince e convince, anche grazie al risveglio di Depay e a un grande Dumfries. Ora Argentina o Australia ai quarti e via andare. Giusto che gli Oranje possano ambire a grandi risultati, dopo tutto giocano meglio di quasi tutte le squadre della Coppa del Mondo.

STATI UNITI a cura di Giampaolo Gaias

Turner 6 - Non ha grosse colpe sui gol. Per il resto una buona partita, con anche un paio di belle parate.

Dest 5,5 - Fa benino la fase di spinta ma concede troppo in fase difensiva. Non un match indimenticabile. Dal 75' Yedlin s.v.

Zimmerman 4,5 - Troppi errori di concentrazione e con un attacco come quello olandese ogni errore si paga a caro prezzo.

Ream 5,5 - Pericoloso in fase offensiva ma un po' dormiente in fase difensiva. Qualche errore di lettura di troppo.

Robinson 5 - Spinge parecchio ma si dimentica come si fa una diagonale. Dalle sue parti Dumfries fa quello che vuole. Dal 92' Morris s.v.

McKennie 5 - Un paio di conclusioni ma viene spesso preso in mezzo dal centrocampo olandese. Prestazione deludente. Dal 68' Wright 6 - Entra bene trovando un gol fortunoso ma creando anche un altro paio di occasioni pericolose.

Adams 6 - Uno degli ultimi ad arrendersi. Bene nel primo tempo ma le distrazioni in fase difensiva dei compagni vanificano il suo buon lavoro.

Musah 5 - Tanti tocchi ma molto spesso orizzontali e non pericolosi. Perde il duello con de Jong.

Weah 5 - Un gran tiro a fine primo tempo e davvero poco altro. Ci si aspettava tanto da lui ma oggi ha deluso. Dal 68' Aaronson 5 - Come il compagno non spacca la partita e anzi sbaglia anche diversi semplici appoggi.

Ferreira 4 - Praticamente un fantasma. Tocca raramente il pallone, non crea pericoli e non fa nemmeno il lavoro sporco. Dal 46' Reyna 5,5 - Sicuramente meglio del compagno ma comunque insufficiente. Da lui ci si aspettava sicuramente di più.

Pulisic 6 - Un assist e tante occasioni. Sbaglia un gol non da lui sullo 0-0 che avrebbe potuto indirizzare diversamente la partita.

Gregg Berhalter 5,5 - I suoi giocano bene e partono meglio dell'Olanda ma la difesa balla e concede tre gol davvero evitabili. Termina il percorso nel Mondiale e rimane la sensazione che si sarebbe potuto fare qualcosa di più.