Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Spezia-Italiano, un addio che sorprende per i modi, non per ambizione

Spezia-Italiano, un addio che sorprende per i modi, non per ambizioneTUTTOmercatoWEB.com
martedì 29 giugno 2021 09:30Serie A
di Niccolò Pasta

Ventisette giorni, tanto è passato dal rinnovo di contratto di Vincenzo Italiano con lo Spezia. Era lo scorso due giugno, dopo un paio di settimane di trattative e qualche giorno per riflettere, il tecnico nativo di Karlsruhe, aveva deciso di proseguire la sua avventura nel Golfo dei Poeti, dopo due anni che nessuno avrebbe mai potuto nemmeno sognare. La prima, storica, promozione in Serie A e l'incredibile salvezza raggiunta l'anno dopo, con milioni di difficoltà e con una rosa che, ai blocchi di partenza, vedeva lo Spezia quasi spacciato. E invece con il grande lavoro compiuto, il miracolo è stato possibile, con lo Spezia, che nel frattempo ha anche cambiato proprietà, che si è salvato, potendo dare vita ad un progetto intrigante ed ambizioso, che aveva già preso il via, con la conferma del tecnico e il riscatto di uno dei suoi fedelissimi, il brasiliano Leo Sena.

UN ADDIO CHE SORPRENDE - Ma nemmeno venti giorni dopo la firma, Italiano ha vacillato. La corte della Fiorentina ha fatto tremare l'allenatore, che si è così convinto a lasciare il Golfo nonostante il nuovo contratto sancito solo qualche giorno prima. L'ambizione di Italiano non deve sorprendere: i numeri sono sotto gli occhi di tutti, Italiano si è presentato alla Serie A come una delle più belle sorprese degli ultimi anni ed era naturale pensare ad interessi di club che, per storia e blasone, sono ancora avanti allo Spezia. Nessuno avrebbe avuto da ridire se, al termine della stagione, Italiano avesse sin da subito deciso di lasciare lo Spezia per tentare il salto, per ambizione, per nuovi stimoli, per cercare nuove sfide. Ma dopo il rinnovo, il club di via Melara tutto avrebbe pensato tranne che perdere il suo condottiero, peraltro con una stagione già iniziata a programmare. La Fiorentina non ha voluto forzare la mano e strappare con la forza l'allenatore ai liguri, ma era chiaro sin da principio che il matrimonio Spezia-Italiano, comunque fosse andata con il club Viola, non sarebbe potuto proseguire. La rottura con società e piazza era oramai insanabile. E allora si è trovato un accordo, con il pagamento della clausola e con un giocatore della Fiorentina che verrà girato allo Spezia per "liberare" lo staff dell'ex Trapani.

CACCIA AL SUCCESSORE - Lo Spezia ora, in poco tempo, non potrà sbagliare, e dovrà trovare il degno erede di Vincenzo Italiano per dare continuità ad un progetto appena iniziato e che non vuole, in alcun modo, interrompersi proprio sul più bello. Riccardo Pecini, che sarà ufficializzato solo il prossimo primo luglio, e che a La Spezia avrà un importante ruolo nell'area tecnica, è già al lavoro da giorni per trovare un nuovo allenatore, consapevole che il lavoro da fare sarà tanto, con mezza rosa da ricostruire. A poco più di dieci giorni dall'inizio del ritiro, la situazione in casa Spezia è piuttosto delicata ma già entro la fine della settimana il nome del nuovo allenatore dovrebbe essere comunicato, con il giovanissimo Francesco Farioli tra i preferiti, nonostante i problemi di stampo burocratico, che non permetterebbero al tecnico, reduce da un'esperienza in Turchia al Karagümrük, di essere nominato allenatore in prima, non avendo il tesserino per allenare in Serie A, ma con le forti candidature di Marco Giampaolo e di Rolando Maran, che la A la conoscono bene.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000