Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Torino, Rodriguez: "Nel mio ruolo sono tra i migliori tre del campionato italiano"

Torino, Rodriguez: "Nel mio ruolo sono tra i migliori tre del campionato italiano"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 28 settembre 2022, 17:38Serie A
di Pietro Lazzerini

Ricardo Rodriguez, difensore e capitano del Torino, ha parlato in Svizzera al portale 20min.ch toccando vari temi della sua vita in granata: "Mi piace molto giocare da centrale. Nella posizione di terzo a sinistra mi considero uno dei migliori tre calciatori in Italia. Ma questo non significa che abbia problemi a giocare da terzino. Essere capitano del Torino è una nuova sfida che mi fa bene e di cui avevo bisogno. Non sono mai stato un giocatore che parla molto, ora devo comunicare di più. Rappresento gli interessi della squadra nei confronti dell'allenatore e poi do consigli ai giovani. Il Torino è un club di grande tradizione e ora siamo ad un buon livello, paragonabile all'Atalanta o alla Fiorentina. Ci sono stati tempi in cui la Nazionale italiana è stata composta solo da giocatori del Torino. La Serie A è un campionato interessante in generale e non solo per le prime tre in classifica. Il derby del tifo in città? La Juventus ha tifosi in tutto il mondo ma a Torino tifano granata. La città ha molta passione e i tifosi si aspettano che indossi la maglia con orgoglio. Nella seconda parte del 2021, prima degli Europei, il tecnico di allora non mi considerava e quindi volevo andarmene. Poi è arrivato Juric, abbiamo discusso molto e alla fine sono rimasto e ora sono anche diventato capitano. Cosa vorrei ancora dalla mia carriera? Mi piacerebbe giocare in Spagna, è un sogno da esaudire. Amo il calcio spagnolo e forse un giorno diventerà realtà".