Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Santopadre: "Il Perugia non è in vendita. Credo nella A, ma sono preoccupato per la situazione"

Santopadre: "Il Perugia non è in vendita. Credo nella A, ma sono preoccupato per la situazione"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 4 ottobre 2022, 13:04Serie B
di Tommaso Maschio

“Non ho mai pensato di cedere il Perugia, ho intenzione di portare avanti e ultimare il mio progetto, ma allo stesso tempo sono pronto ad ascoltare qualsiasi interesse ambizioso. Il Perugia però non è in vendita, tutti i dipendenti e i collaboratori devono stare tranquilli”. Così il presidente Massimilano Santopadre nel corso della lunga intervista a Umbria Tv, fuori dai cui studi c’è stata l’ennesima contestazione da parte dei tifosi, ha parlato a 360 gradi di presente e futuro: “Venivo insultato perché facevo i campionati con i prestiti, mentre ora abbiamo 22 giocatori di proprietà. Questa per me è la progettualità anche se mi rammarico di aver cambiato 14 tecnici, ma sia con Bucchi, che con Nesta e Alvini io la progettualità l’avevo messa in piedi ma poi sono successe delle cose che hanno cambiato tutto. - continua Santopadre – Con Castori non è andata bene e abbiamo deciso di cambiare, siamo arrivati all’esonero dopo settimane faticose in cui la squadra non riusciva a entrare nei meccanismi del mister. Giannitti era molto convito della scelta e io l’ho avvallata, avevamo pensato di dare continuità alla difesa a tre ma forse poco alla differenza con il calcio proposto da Alvini. Per quanto riguarda Baldini ho trovato finalmente un tecnico che non ha paura di esternare le sue idee, lui crede ancora in quello che ha detto, al sogno Serie A. E anche io ci credo, ma non per questo non sono preoccupato per la situazione attuale”.

Primo piano
TMW Radio Sport