Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Un tweet di ADL, il silenzio di Ringhio. L'inelegante addio a Gattuso, a un punto dalla Champions

Un tweet di ADL, il silenzio di Ringhio. L'inelegante addio a Gattuso, a un punto dalla ChampionsTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
lunedì 24 maggio 2021 16:51Il corsivo
di Ivan Cardia

Grazie, Rino. Grazie e arrivederci. Aurelio De Laurentiis ha aspettato pochi minuti dopo l’harakiri del Napoli per dare il benservito a Gennaro Gattuso. Un tweet, poche righe, tanti auguri per il futuro. C’eravamo tanto amati, ma da qualche mese proprio per niente. Il patron partenopeo ha chiuso così una stagione e mezza di alti e bassi, rotta nel momento in cui il campionato del Napoli sembrava destinato a naufragare e ha iniziato a guardarsi attorno per cercare il nome giusto da cui ripartire. Non era quello di Gattuso, non lo sarà comunque. Anche se Ringhio ha chiuso a un punto dalla Champions League: non avrebbe fatto la storia, per carità, per il Napoli dell’ultimo decennio è strano e inusuale non esserci, mica il contrario. Ma, se guardiamo indietro, al momento in cui Gattuso è arrivato su quella panchina, lo scenario era ben altro. L’ha risollevato, ha messo insieme i cocci di uno spogliatoio ammutinato, in questa Serie A ha persino corso più di tutte, tranne l’Inter, quando ha avuto a disposizione la squadra migliore. Provate a togliere Lautaro e Lukaku a Conte, chissà.

Gattuso va via in silenzio. Forzato, per scaramanzia. Non basta il pareggio, non è sufficiente l’addio per riportare davanti ai microfoni l’allenatore, ormai praticamente un ex. Dirsi addio, si può. A maggior ragione se non si è convinti di andare avanti insieme da mesi. Tra il tweet di De Laurentiis e il silenzio di Gattuso, però, si scorge tutto il gelo che ha circondato i rapporti tra i due negli ultimi mesi. Non far parlare il tecnico, che saluta senza poter dire la sua, è un gesto inelegante. Che non rende giustizia a Gattuso, al Napoli, a De Laurentiis. A quel punto di ritardo dalla Champions, nel quale ci sono errori di Ringhio, ma anche incertezze della società e parecchia sfortuna. Ma è pur sempre un punto.

Primo piano
TMW Radio Sport
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000