Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Nanu Galderisi, biancoscudato del secolo e campione d'Italia col Verona

Nanu Galderisi, biancoscudato del secolo e campione d'Italia col VeronaTUTTOmercatoWEB.com
martedì 22 marzo 2022, 00:00Nato Oggi...
di Simone Bernabei

Soprannominato Nanu, per via della sua altezza, Giuseppe Galderisi nasce calcisticamente nella Juventus. Dopo 3 anni in bianconero passa al Verona, dove resterà per un triennio prima di firmare col Milan. L'avventura in rossonero però durerà solo una stagione, poi i prestiti alla Lazio, ancora al Verona e, nell'89, il passaggio al Padova, club in cui giocherà per 6 stagioni e con cui realizzerà 50 reti. Attaccante brevilineo dotato di grande agilità, Galderisi si fece apprezzare per il suo senso del gol e per la predisposizione nell'aiutare la squadra. Chiuse la carriera agonistica negli Stati Uniti con le maglie di Tampa Bay Mutiny e New England Revolution, con quest'ultimo club che coincisa anche con l'inizio dell'esperienza da allenatore. Oggi Nanu guida il Mantova, prima una lunga carriera in panchina con Cremonese, Mestre, Giulianova, Viterbese, Sambenedettese, Avellino, Foggia, Pescara, Arezzo, Benevento, Triestina, Salernitana, Olhanense, Lucchese, Gubbio e Vis Pesaro. In carriera ha vinto 3 scudetti (due con la Juve e uno col Verona) e una Coppa Italia, oltre al riconoscimento di 'Calciatore biancoscudato del secolo' da parte dei tifosi del Padova. Oggi Galderisi compie 59 anni.
Sono nati oggi anche Luigi Sacchetti, Jean-Michel Aulas, Alessandro Pierini, Inacio Pià e Alex Meret.