Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Atalanta, Gasperini: "Partita non fantastica ma noi compatti. Molto contento di Scalvini"

Atalanta, Gasperini: "Partita non fantastica ma noi compatti. Molto contento di Scalvini"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 22 gennaio 2022, 23:27Serie A
di Dimitri Conti

Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, parla così a DAZN dopo il pareggio in casa della Lazio: "Non abbiamo mai avuto dubbi sul venire a giocare, questo è il profilo della nostra società: evitare scappatoie. Eravamo in grande emergenza ma questo forse rende ancora più bello e importante il risultato. La partita non è stata fantastica ma siamo riusciti a limitare molto la Lazio, siamo stati compatti. Nel secondo tempo potevamo fare di più ma l'infortunio di Miranchuk ci ha limitati, ora aspettiamo la sosta per ripartire".

Ha fatto esordire Scalvini da mediano.
"Abbiamo avuto defezioni a centrocampo, quindi avevo bisogno di adattare qualcuno: potevo farlo con Maehle o Toloi ma ho voluto Scalvini. Intanto per la statura, poteva essere utile contro Savic, e poi perché nelle giovanili ha fatto anche il centrocampista, ha corsa e resistenza. Bene così perché mi ha permesso di non spostare altri giocatori fuori ruolo".

Come si fa a non cambiare la mentalità?
"Mi diverto anche in partitella a spostare i giocatori e fargli conoscere gli altri ruoli, così da poter capire le difficoltà dei compagni e poterli smarcare col passaggio giusto. E poi ho giocatori che sanno stare in campo: il tergicristallo fatto da Pezzella nel finale tra Patric e Marusic è stato fondamentale".

Scalvini ha fatto quanto chiedeva lui?
"Sono molto contento. Ha fatto scalate e coperture, in fase difensiva tutto molto bene. Avevo la sensazione che stesse trovando posizione e fiducia con l'andare della partita, ha sbagliato pochissimo, forse niente. Il ragazzo è di prospettiva, sa giocare. Magari avrà un'evoluzione da centrocampista, chissà: è molto resistente e, almeno in allenamento, fa pure qualche gol. Non credo nella specificità in assoluto dei ruoli".

Come sta Ilicic?
"Non mi fa piacere parlare di questa situazione, ma posso dirvi che lo aspettiamo tutti. Ha degli alti e bassi, in questo momento ha avuto nuovamente qualche problema ma ha disponibilità e voglia di ripartire. C'è la persona e c'è il calciatore, in questo momento dobbiamo pensare alla persona e lasciarlo stare".

Primo piano
TMW Radio Sport