Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Atalanta-Lazio 1-3, le pagelle: Inzaghi azzecca tutto, Pasalic torna e segna subito

Atalanta-Lazio 1-3, le pagelle: Inzaghi azzecca tutto, Pasalic torna e segna subitoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 01 febbraio 2021 06:38Serie A
di Michele Pavese
fonte Pagelle dell'Atalanta a cura di Patrick Iannarelli

Una grandissima Lazio interrompe la serie positiva dell'Atalanta espugnando il Gewiss Stadium. Finisce 3-1 per i biancocelesti: Marusic sblocca dopo pochi minuti, Correa raddoppia a inizio ripresa, poi Muriqi chiude i conti dopo l'illusorio 2-1 firmato da Pasalic.

Le pagelle

ATALANTA

Gollini 6 - Prima salva sul colpo di testa di Milinkovic-Savic, poi si muove in anticipo su Immobile, anticipando il compagno di nazionale. Poteva partire prima sul tiro di Marusic, ma quando viene chiamato in causa si fa sempre trovare pronto. Compie un mezzo miracolo su Lazzari, se i nerazzurri restano in partita è anche grazie al portiere numero 95.

Djimsiti 5 - Si sposta sulla destra rispetto al solito, nella prima frazione soffre meno rispetto ai compagni. Sbaglia sul gol di Correa, lascia un corridoio al Tucu che davanti a Gollini non sbaglia.

Palomino 4,5 - Partita completamente da dimenticare. Cerca l’anticipo ma commette un paio di disattenzioni pesantissime. Sbaglia sul gol di Correa, saltando a vuoto, male anche sulla terza rete dei capitolini.

Toloi 5 - Soffre la velocità di Lazzari sin dai primi minuti. Cerca il lancio lungo, ma compie parecchi errori di misura. Ha qualche responsabilità sulla seconda rete.

Maehle 6 - Uno dei migliori in campo, almeno dal punto di vista dell’impegno. Nel secondo tempo si presenta con una conclusione al volo, è l’unico che non si ferma mai.

De Roon 6 - Sporca parecchi palloni ed evita anche un paio di imbucate pericolose. Come al solito si sacrifica nei tre dietro quando la Dea prova ad abbozzare un’azione offensiva.

Freuler 5,5 - Segue l’andamento collettivo, parecchi palloni persi nella zona cruciale del campo. Non la sua migliore prestazione in maglia nerazzurra. (Dal 78’ Caldara s.v.).

Ruggeri 5 - Ci mette tanto impegno, ma contro Lazzari fa parecchia fatica. Lascia troppo spazio sulla corsia di competenza, i biancazzurri ci vanno a nozze. (Dal 46’ Malinovskyi 5,5 - Non dà il cambio di passo che si aspettava Gasperini).

Miranchuk 5 - Inizia sulla sinistra, ma rimane troppo fuori dal gioco. Gasp gli cambia posizione prima del termine del primo tempo: fa qualcosa in più, ma la prestazione resta insufficiente. (Dal 54’ Pasalic 6,5 - Sbaglia l'aggancio sul suggerimento di Muriel, ma alla fine trova il gol che riapre per pochi minuti la partita).

Ilicic 5 - Stavolta è solo croce, niente delizia. Nemmeno il cambio di scarpe serve a qualcosa: prestazione da dimenticare per lo sloveno, sembra essere un lontano parente rispetto al giocatore visto a San Siro contro il Milan. (Dal 66’ Lammers 5,5 - Non riesce ad incidere, sbaglia anche i tagli in profondità. Arrugginito, deve giocare di più).

Zapata 5,5 - Un solo colpo di testa centrale e comodo per Reina. Palloni tenuti zero, non trova mai lo spunto giusto per poter far male alla Lazio. (Dal 54’ Muriel 6,5 - Gran giocata nell'azione del gol, soltanto il palo gli nega la gioia personale).

Gian Piero Gasperini 5 - Questa volta le scelte non pagano. Ruggeri fuori forma sulla sinistra soffre troppo, viene penalizzato anche dalle assenze di Hateboer, Gosens e Romero. I cambi però andavano gestiti meglio.

LAZIO

Reina 6 - Nel primo tempo non deve compiere particolari interventi. Dà sicurezza con alcune uscite, non può nulla sul gol degli avversari.

Patric 6 - Ammonito dopo pochi minuti, probabilmente non è al meglio. Inzaghi lo cambia addirittura prima dell'intervallo, anche se lo spagnolo non ha demeritato. (Dal 38' Musacchio 6 - Qualche sbavatura di troppo, ma il risultato "copre" tutti i difetti).

Acerbi 7 - Un gigante su Zapata. Il colombiano gioca di fisico ma il difensore azzurro non si fa intimorire. Il voto poteva essere più alto se Muriel non lo avesse saltato con la magia che porta al 2-1 di Pasalic.

Radu 7 - Tiene bene Ilicic per 45', aiutato molto da Leiva e Marusic. Prestazione perfetta del capitano, il cui rendimento sta crescendo settimana dopo settimana.

Lazzari 6,5 - Merita il premio correttezza per lui: cade in area ma ammette di non essere stato toccato. Applausi anche per la prestazione, sfiora il 3-0.

Milinkovic-Savic 7 - Grandissimo lavoro in entrambe le fasi. Cuce, inventa, ci prova davanti. Gollini gli nega il gol, nel secondo tempo diventa il perno della squadra e incide.

Lucas Leiva 6,5 - Oggi taglia il traguardo delle 350 presenze in Europa. La sua personalità e la grande esperienza aiutano a conquistare tre punti di platino. (Dall'80 Escalante s.v.)

Luis Alberto 6,5 - A 12 giorni dall'intervento di appendicite torna e si riprende subito la scena. Magie e invenzioni che trascinano la Lazio, soprattutto nel primo tempo. (Dal 59' Akpa Akpro 6 - Entra nel momento più complicato, fa il suo compitino in modo ordinato).

Marusic 7 - Pronti, via e subito sorprende Gollini con una traiettoria malefica. Gol dedicato a Lulic, nel complesso un'ottima prova, è sempre presente quando serve.

Correa 6,5 - Fa più lui la prima punta di Immobile. Svaria lungo tutto il fronte offensivo, alla prima occasione punisce sfruttando la sponda del compagno di reparto. (Dall'80 Pereira 6,5 - Entra e serve l'assist del 3-1 a Muriqi)

Immobile 7 - Punta, trequartista, esterno. Attacca e difende, pressa e imposta. È ovunque, ma si vede poco dove conta di più. La mossa di Inzaghi sortisce comunque gli effetti sperati, perché è il napoletano e lanciare Correa verso il gol del raddoppio. (Dall'80 Muriqi 6,5 - Terzo gol consecutivo, sicuramente il più importante).

Allenatore: Simone Inzaghi 7- Nel primo tempo ingabbia Gasperini. Il vantaggio dopo tre minuti lo aiuta, ma la sua squadra è compatta, ordinata e attenta in difesa. L'Atalanta cambia assetto nella ripresa, ma la sua Lazio punisce grazie a una delle mosse vincenti progettate dal tecnico piacentino: Immobile alle spalle di Correa, per sfruttare la velocità in campo aperto dell'argentino. Dopo il 2-1 di Pasalic mette Pereira e Muriqi e proprio loro confezionano il gol che chiude la sfida. Perfetto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000