Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Francia-Germania 1-0, le pagelle: Pogba ruba la scena con Mbappé. Bene Gosens

Francia-Germania 1-0, le pagelle: Pogba ruba la scena con Mbappé. Bene GosensTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 16 giugno 2021 06:38Serie A
di Simone Bernabei

FRANCIA-GERMANIA 1-0 (20' aut. Hummels)

FRANCIA (a cura di Simone Bernabei)
Lloris 6 - Risponde presente quando chiamato in causa, anche se la Germania non lo chiama ad interventi prodigiosi. Anzi. Il numero 1 del Tottenham guida comunque con personalità una difesa che si fida di lui
Pavard 6,5 - Parte fortissimo, infatti il primo squillo del match è proprio suo. Col passare dei minuti limita le proiezioni offensive, pensando più al contenimento di Gosens e Havertz
Varane 7 - Di testa sono praticamente tutte sue. Sta bene e lo si nota in ogni intervento, sempre reattivo e mai pasticcione. Anche nel finale, con la Germania proiettata in avanti, non perde mai la bussola
Kimpembe 7 - Chiude (bene) su tutto ciò che passa dalle sue parti e a volte anche nelle zone di competenza altrui. Prestazione solida, anche in fase di costruzione dell'azione
Hernandez 7 - In fase di spinta non è il fratello rossonero, ma non è certo un caso se il vantaggio francese nasce proprio dalla sua parte e da un suo ottimo cross. Ma nella sua gara non c'è solo quello
Pogba 7 - Il tocco, d'esterno, per la corsa di Hernandez sul vantaggio francese è una perla di rara bellezza. Il Polpo sfodera una prestazione di altissimo livello su entrambi i lati del campo, facendo capire una volta per tutte qual è il suo ruolo naturale
Kante 6,5 - Meno appariscente del solito, meno incisivo (giusto per fare un esempio) rispetto alla finale di Champions. Ma è lui il motore di questa Francia infarcita di talento e senza il suo dinamismo il tridente delle meraviglie non sarebbe probabilmente sostenibile
Rabiot 6,5 - Prestazione di livello, per il centrocampista della Juventus. Nella prima parte pensa più all'interdizione, nella ripresa, con la Germania proiettata in avanti, ha spazio per affondare. E per colpire un palo (dal 95' Dembele sv)
Griezmann 5,5 - Il grande assente di serata. Quasi mai in partita, quasi mai chiamato in causa dai compagni. Si intristisce col passare dei minuti e non si vede praticamente mai nelle giocate che contano. Mezzo voto in più per l'aiuto più o meno costante in fase difensiva
Benzema 6 - Prima ufficiale dal suo rientro non propriamente esaltante. O almeno, non al livello delle qualità del centravanti del Real Madrid. Parte bene e con voglia di giocare ogni pallone disponibile, poi trova qualche difficoltà. Prima della sostituzione segna il gol del 2-0, ma l'arbitro annulla per fuorigioco di centimetri (dall'88' Tolisso sv)
Mbappé 7 - Semplicemente, corre a velocità doppia rispetto ai difensori tedeschi. Come testimonianza, riguardate lo scatto con cui recupera 5 metri a Hummels nello spazio di 10 metri. Quando ha il pallone fra i piedi fa alzare in piedi il pubblico. Quando prende campo è imprendibile. Segna un gol meraviglioso, che purtroppo parte da millimetrica posizione di fuorigioco

Didier Deschamps 6,5 - Sceglie il tridente delle meraviglie ed i tifosi non possono far altro che essere contenti. Quando i suoi accelerano, si h ala sensazione che possa sempre succedere qualcosa. Ma il morso giusto per uccidere la partita non arriva mai, anche se alla fine i 3 punti ci sono. Fanno riflettere i cambi, anzi i non cambi: la prima sostituzione arriva all'88'.

GERMANIA (a cura di Patrick Iannarelli)
Neuer 5,5 - Alla fine non deve compiere grandissime parate, sull’autogol non può farci nulla. Gara complicata, ha vissuto nottate migliori con la maglia della nazionale.
Ginter 5 - È il 15 giugno, ma la notte delle streghe si palesa con un bel po’ d’anticipo. Mbappé e Rabiot, sulla corsia mancina, affondano sempre. Tiene in velocità sul numero 10, ma è suo l’errore che porta Hernandez al tiro-cross. (Dall’88’ Can s.v.).
Hummels 5 - Sull’autogol è parecchio sfortunato, ma soffre durante tutta la gara. Non sa chi prendere tra i tre davanti, si limita a corricchiare all’indietro.
Rudiger 5,5 - Benzema è un cliente scomodo, anzi scomodissimo. Di testa arriva sempre per primo, ma fatica come tutta la linea difensiva. Da rivedere anche nelle letture, spesso si fa prendere in mezzo alle linee di passaggio.
Kimmich 5,5 - Quando aumenta i giri del motore è sempre pericoloso, ma correre dietro a Mbappé non è un compito semplicissimo. Affonda poco, serve più in difesa. Ma con il numero 10 transalpino si perde sempre, o quasi.
Gundogan 5 - Ritmi lenti, compassati e poco adatti alla partita. Perde parecchi palloni, è spesso estraniato dalle trame in mezzo al campo. Deve alzare l'asticella se vuole fare la differenza.
Kroos 6 - Se gira a vuoto lui la Germania non viaggia come al solito. Quando decide di alzare il ritmo nemmeno il dinamismo di Kanté riesce a bloccare le imbucate tra le linee.
Gosens 6,5 - Nel primo tempo soffre parecchio, ma quando la Francia si mette sulla difensiva e gli lascia spazio l’esterno dell’Atalanta inizia ad attaccare con costanza. Suoi i cross più pericolosi in mezzo l’area di rigore. (Dall’88’ Volland s.v.).
Havertz 5 - Le qualità non mancano, ma è al di fuori del match. Palloni imprecisi, sbavature e tanti erorri di leggerezza. Serve maggior cattiveria per fare la differenza in queste sfide. (Dal 74’ Sané 5,5 - Non dà quel cambio di passo che tutti si aspettavano, la Francia non gli lascia spazio).
Muller 5,5 - Nel momento più complesso prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma quasi nessuno lo segue. Si vede pochissimo, deve dare la scossa ai suoi in vista dei prossimi impegni.
Gnabry 5,5 - Non è un attaccante d’area di rigore, anche se è pur sempre un giocatore pericoloso. Dalle sue parti i palloni latitano, spaventa Lloris soltanto in un’occasione. (Dal 74’ Werner 5,5 - Qualche sponda, ma niente di può. Può dare parecchio, ma deve essere incisivo già col Portogallo).

Joachim Low 5 - La difesa a tre sembra essere un mezzo suicidio contro i velocisti della Francia. Enigmatico durante tutto il match, soprattutto sui cambi.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000