Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Iachini merita una statua al Piazzale Michelangelo. Allora perché la Fiorentina non lo conferma?

Iachini merita una statua al Piazzale Michelangelo. Allora perché la Fiorentina non lo conferma?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 14 maggio 2021 19:45Serie A
di Simone Bernabei

"Voglio ringraziare Iachini e spero che i fiorentini un giorno di questi faranno una bella statua per lui, magari al Piazzale Michelangelo. Se la merita". E' stato questo il primo passaggio della chiacchieratissima conferenza stampa di Rocco Commisso. Perché prima dell'attacco diretto contro i giornalisti il numero 1 gigliato ha detto anche qualcosina di campo, riferendosi proprio al tecnico. Poi qualche affondo qua e là, prima del flashback sull'esonero dell'attuale allenatore: "Il mio più grande errore è stato quello di sentire la pressione della piazza nei confronti di Iachini dopo le prime sette partite di questo campionato. Quando gli opinionisti se la sono presa con Iachini, hanno fatto male alla Fiorentina e ho cambiato". Insomma, l'esonero di Beppe Iachini dopo 7 giornate è stato (anche) colpa dei giornalisti e degli opinionisti, leggendo neppure troppo fra le righe. Mica di risultati o mancanza di gioco commisurati a valore della rosa e monte ingaggi. In tutto ciò l'allenatore viola, a cui chi scrive riconosce meriti per aver portato la barca in porto nonostante il mare in tempesta, vive una situazione del tutto particolare. Perché Commisso chiede che gli sia dedicata una statua, come a Bill Shankly a Anfield o alla United Trinity George Best-Denis Law-Bobby Charlton a Old Trafford. O a Cristiano Ronaldo a Madeira.

Dall'altra parte però il presidente viola sa già che il prossimo anno non sarà Iachini l'allenatore della sua Fiorentina. "Voglio un tecnico vincente", ha dichiarato. Nei giorni precedenti, era stato lo stesso mister a confermare come al termine del campionato le due strade si sarebbero separate. Ma viste le premesse vocali di cui sopra, perché la Fiorentina non conferma Beppe Iachini? Perché, se l'allenatore ascolano merita una statua, non merita anche una seconda (anzi, terza) chance? Anche in questo caso la sensazione è che, almeno nei pensieri dei vertici viola, la "colpa" sia di ambiente e media. "Credi che io sia stupido?", ha chiosato l'enigmatico Commisso a precisa domanda sui motivi di un addio già annunciato. Per ora spiegazioni in tal senso non ce ne sono state. Ma magari, a campionato concluso e menti più fredde, arriveranno anche quelle.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000