Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Live TMW

Roma, De Rossi: "Futuro? Non mi sento sotto esame, penso solo a godermi il momento"

Roma, De Rossi: "Futuro? Non mi sento sotto esame, penso solo a godermi il momento"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 febbraio 2024, 00:58Serie A
di Dario Marchetti
Premi F5 per aggiornare la diretta!

00.40 - Dopo Slot in conferenza stampa parla anche Daniele De Rossi. Di seguito le parole del tecnico giallorosso dopo la vittoria sul Feyenoord ai calci di rigore.

Vittoria storica ai rigori?
"Quando vai ai rigori vinci o perdi e questa maledizione prima o poi doveva finire. E' una spallata al fatalismo, siamo una squadra forte non ci dobbiamo sentire dei brutti anatroccoli. Meritavamo di passare viste le due partite. Avevo 6-7 giocatori che volevano battere i rigori, ero sereno, li ho visti super carichi e pronti a riprendersi questa responsabilità"

Come hai scelto i rigoristi?
"Non è stata una scelta predeterminata. Ieri quando parlavamo ci siamo soffermati su chi aveva battuto i rigori e abbiamo analizzato chi li aveva calciati bene e Mancini mi diceva che Zalewski non li aveva mai sbagliati. Sono contento per lui perché è un ragazzo fantastico. Poi c'è Svilar che ha parato due rigori e un portiere che non ha giocato e ha festeggiato come se li avesse parati lui. Rui Patricio è un grande uomo".

Che significa l'abbraccio a Lukaku?
"Il rapporto con lui è meraviglioso. E' un professionista incredibile e al 121' ha fatto uno scatto che per poco non ci porta agli ottavi. Ho abbracciato tutti nella stessa maniera. Inizio a voler bene a questi ragazzi, mi sono affezionato. Mi hanno accolto benissimo e mi hanno dimostrato che quello che dicevo io era credibile. Si fidano e vanno a duemila in allenamento. Ora è presto per fare i dvd.

Come stanno i calciatori dopo questa maratona?
"Llorente ha avuto un trauma cranico, ma penso non sia nulla di grave. Un altro paio di giocatori sono stanchi e acciaccati. Pellegrini sentiva il solito flessore duro e contratto. Poi sono contento che Aouar sia entrato bene. "

Hai superato l'esame per restare l'allenatore della Roma?
"Gli esami non finiscono mai. Ne abbiamo uno ogni tre giorni, ma non mi sento sotto esame. Ai ragazzi per motivarli parlo di volontà. Io devo scattare, non penso a quanto durerà. Mi sto godendo questo lavoro e ogni tanto mi scoccia pensare a Torino, perché vorrei godermi una serata così. Non riempiamo il Circo Massimo, ma dobbiamo essere felici di notti come queste".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile