Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 2 gennaio

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 2 gennaio
domenica 03 gennaio 2021 01:00Calcio estero
di Rosa Doro
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.

JUVENTUS, E' FATTA PER ROVELLA: CACCIA ALLA QUARTA PUNTA. L'INTER CERCA ACQUIRENTI PER ERIKSEN. IL MILAN GUARDA IN CASA TORINO E OSSERVA UN '99 DEL NANTES. NAPOLI, NUOVA IDEA PER MILIK. ATALANTA, LINEA DURA SU GOMEZ. LA ROMA CON TIAGO PINTO PENSA AI RINNOVI E PUNTA BERNARD. LAZIO SU IZZO, LA FIORENTINA CEDE SAPONARA ALLO SPEZIA. CAPUTO RINNOVA COL SASSUOLO, BADU RISOLVE CON L'HELLAS VERONA

JUVENTUS
Nicolò Rovella sarà presto un giocatore di proprietà della Juventus per circa 10 milioni di euro (contropartite comprese, si parla di Portanova). Come si legge sulle pagine di Tuttosport l'affare è destinato a chiudersi nei prossimi giorni, con il giovane talento che rimarrò in prestito al genoa almeno fino a giugno. Una mossa classica di Fabio Paratici e della Juventus per quanto riguarda il mercato di gennaio, già utilizzata in passato con Caldara (acquistato dall’Atalanta e lasciato a Bergamo), Romero (acquistato proprio dal Genoa e lasciato in rossoblù) e Kulusevski (acquistato dall’Atalanta e lasciato al Parma dove si trovava già in prestito).
La Juve cerca un'opportunità sul mercato degli attaccanti: calciatori affidabili, dal rendimento certo e dall'ingaggio comodo, nonché con ambizioni non esagerate. Per questo motivo, secondo Tuttosport, la Juventus pensa non solo a Llorente ma ha messo "Nel mirino Pellè e Pavoletti". Llorente è un'idea da tenere in considerazione ma i primi contatti ci sono stati per Graziano Pellè, centravanti svincolatosi dallo Shandong Luneng e desideroso di rimettersi in gioco in Serie A. Nessuna accelerata, solo un primo pour parler tra Natale e Capodanno. C'è poi la pista Pavoletti. L'attaccante ha un triennale con il Cagliari e si muoverebbe in prestito. Ecco perché Paratici e i suoi collaboratori non demordono e continuano a battere diverse piste, compresa quella che porta a Llorente.

INTER
In casa Inter tiene banco il futuro di Cristian Eriksen. Come scrive La Gazzetta dello Sport questa mattina, non c'è solo il PSG sul danese: nelle ultime ore si è mosso anche il Valencia, a caccia di rinforzi per cercare di dare la svolta ad una stagione decisamente complicata. Il problema è che il Valencia è interessato al solo prestito, senza aver la possibilità di trattare un acquisto a titolo definitivo. Non solo, l’Inter dovrebbe in qualche modo contribuire a pagare una percentuale dell’ingaggio del giocatore, che in nerazzurro guadagna (bonus esclusi) 7,5 milioni di euro netti a stagione, parametri decisamente troppo alti per le casse attuali del Valencia. Per questo motivo resta in piedi l'ipotesi PSG, anche se ancora non c'è stato l'affondo del club francese. A Parigi non c’è ancora stato l’annuncio ufficiale dello sbarco di Pochettino, ma ci sarebbe già stato un colloquio tra il tecnico argentino ed Eriksen. La tessera mancante per uno scambio di prestiti è quella di Paredes, che l’Inter porterebbe volentieri ad Appiano. Ma lo stesso centrocampista non sarebbe così convinto, stando ad alcune indiscrezioni francesi, di lasciare il Psg e la Champions League per tornare in Serie A.
L'Inter cerca acquirenti per Christian Eriksen e l'edizione odierna di Marca evidenzia come il giocatore sia stato offerto al Real Madrid e all'Atlético. Tuttavia, si legge, la situazione finanziaria di entrambi i club non permette grosse operazioni. Il Real ha già detto "no" al trequartista dell'Inter l'anno passato, quando il giocatore stava entrando negli ultimi mesi di contratto col Tottenham. Nemmeno i colchoneros, anche per questioni tattiche, sembrano interessati al danese.

MILAN
Il Milan guarda in casa Torino per il mercato di gennaio. Secondo quanto riportato da Tuttosport il club inglese sta pensando sia a Nicolas Nkoulou per rinforzare la difesa che a Soualiho Meite per il centrocampo, con i granata che potrebbero chiedere come parziale contropartita Rade Krunic, anche se come anticipato nei giorni scorsi il club rossonero non sembra orientato a cedere il centrocampista ex Empoli nel corso delle prossime settimane.
Nella sua conferenza stampa della sfida contro il Benevento, il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato anche del mercato di gennaio: "L'obiettivo primario è recuperare gli infortunati, domani comincia il mercato e l'area tecnica è pronta a cogliere delle occasioni se ci sarà la possibilità".
Secondo quanto riportato da L'Equipe, durante questa finestra di mercato ci potrebbero essere diversi movimenti nel centrocampo del Nantes, soprattutto per quanto riguarda Imran Louza, classe '99 che sta facendo bene in Francia. Il club francese non farebbe opposizione alla cessione del classe '99 e il Milan, quindi, ci pensa. La società rossonera, dunque, vede nel centrocampista francese un'occasione di mercato che non vorrebbe lasciarsi sfuggire.

NAPOLI
Il futuro di Arkadiusz Milik è ancora incerto. La Gazzetta dello Sport racconta che Atletico Madrid e Marsiglia non vanno molto oltre i 6mln di euro per questo nelle ultime ore è subentrata un’altra prospettiva: uno scambio tra Milik e Thauvin, talento classe '93 anche lui in scadenza di contratto con la società francese ma che per questo cerca un ingaggio economicamente importante. Il Napoli intende chiudere per poter monetizzare, ma sullo sfondo per l'estate c'è sempre la Juventus.
Il Napoli si interroga sul futuro di Fabian Ruiz, reduce da prestazioni deludenti e con la questione legata al rinnovo di contratto che non si sblocca. L'accordo è in scadenza nel 2023 e - riferisce quest'oggi Repubblica - le trattative per il rinnovo si sono arenate da qualche mese. L’accordo non c’è ancora e il futuro è tutto da scrivere. Il bivio è la fine di questa stagione: senza prolungamento, la cessione può diventare attuale.

ATALANTA
Continua la telenovela Papu Gomez in casa Atalanta. Come si legge sulle pagine di Tuttosport in edicola questa mattina, qualcosa in casa Dea si è rotto in modo irreparabile dopo la gara giocata a Torino contro la Juventus. Spifferi in arrivo da Zingonia raccontano di un confronto tra Gomez e Antonio Percassi in cui l'argentino avrebbe chiesto la cessione a titolo gratuito trovando dall'altra parte un netto rifiuto del numero 1 dei bergamaschi. Resta difficile capire quale sarà il futuro dell'argentino, visto che l'Atalanta continua a chiedere 10 milioni di euro per l'ormai ex capitano. Italia, America o mesi di tribuna: queste sono le tre opzioni da monitorare con grande attenzione nei prossimi giorni di calciomercato.
Come scrive il Corriere di Bergamo il Papu vorrebbe stare il più vicino possibile a Bergamo, considerati gli investimenti fatti in città. Così l'Inter rimane l'unica soluzione percorribile attualmente, sia per una questione di blasone, sia per la distanza davvero contenuta, evitando trasferimenti familiari. Con gli interisti c'è già un accordo di massima. I contatti tra i club ci sono. Tra i nomi che potrebbero rientrare nell'affare c'è anche quello di Esposito, ora alla SPAL. E' probabile che serva una contrapartita in denaro per integrare la valutazione di 10 milioni fatta dall'Atalanta per il Papu. Lazio, Fiorentina o Torino sono piste meno calde.
Dopo soltanto metà stagione va verso la conclusione l'avventura di Cristiano Piccini all'Atalanta. Tanti infortuni e una sola presenza per il laterale italiano arrivato in prestito con diritto di riscatto in estate, con il club bergamasco che sta pensando di interrompere il prestito in questo mercato di gennaio. Il ritorno al Valencia del giocatore è infatti sempre più probabile.

ROMA
Tiago Pinto, nuovo direttore generale della Roma, è pronto a tuffarsi nel mercato giallorosso. L'Everton che ha comunicato la volontà di riscattare Robin Olsen, per questo motivo Pinto potrebbe chiedere Bernard ai Toffees come contropartita tecnica. È lui la punta scelta da Fonseca per prendere il posto di Carles Perez. L'alternativa è sempre la stessa, ovvero Stephan El Shaarawy. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.
Fra i primi compiti del nuovo direttore generale della Roma Tiago Pinto, ci sono anche quelli legati ai rinnovi di contratto. Il primo a prolungare dovrebbe essere Mirante, in scadenza a giugno ma che la Roma vuole confermare fino al 2022. Il primo, vero, caso, riporta La Gazzetta dello Sport, è quello relativo a Lorenzo Pellegrini. Il vice capitano ha il contratto in scadenza nel 2022 ed una clausola rescissoria da 30 milioni. La dirigenza della Roma vuole confermarlo per costruire su di lui la squadra del futuro. La sensazione, scrive la rosea, è che l'accordo si troverà senza troppi problemi, con uno stipendio da 3 milioni più bonus.
Inizia l'avventura di Tiago Pinto come direttore generale della Roma e in conferenza stampa Paulo Fonseca, tecnico giallorosso, ha raccontato dei primi momenti passati insieme al dirigente, anche in vista del mercato di gennaio: "Stiamo parlando, adesso sto aspettanto che Tiago arrivi per continuare i nostri discorsi ma lo stiamo già facendo".

LAZIO
In casa Lazio si continua a parlare del rinnovo di Simone Inzaghi. Come si legge sulle pagine del Corriere dello Sport nei giorni scontri c'è stato un contatto telefonico fra il tecnico biancoceleste ed il presidente Claudio Lotito che pare abbia prodotto un certo riavvicinamento. Il colloquio è servito a sciogliere il gelo di Natale: nei pensieri di Inzaghi c'è solo la Lazio, non si vedere lontano da Formello, casa sua. Solo il pensiero che Lotito potesse portarlo alla scadenza, gli ha fatto aprire gli occhi e provocato inevitabili riflessioni. Dal colloquio telefonico è emersa la volontà di incontrarsi per provare a mettere tutto nero su bianco. Le distanze, con uno sforzo reciproco, si possono colmare. Il vertice dovrebbe andare in scena nei primi giorni di gennaio, a ridosso della gara con la Fiorentina.
"Con il presidente ci siamo sentiti, non c'è nessun problema fra di noi. Era un po' deluso per la sconfitta a Milano . Per quanto riguarda il rinnovo, troveremo un accordo senza nessun problema", così il tecnico della Lazio Simone Inzaghi alla vigilia della sfida con il Genoa.
La Lazio vuole rafforzare la difesa durante la prossima sessione di mercato. Per quanto riguarda la fascia sinistra, tutto passa dalle condizioni di Lulilc. Se il capitano non darà segnali rassicuranti entro metà mese, Tare cercherà il sostituto. I nomi monitorati sono quelli di Bradaric, Romulo, Lazovic e Ricca. Per la difesa il sogno è Armando Izzo del Torino, ma per inserirlo in lista la Lazio dovrà prima far partire un altro giocatore oltre a Vavro. Il candidato sembra essere Caicedo, richiesto dalla Fiorentina. Lo riporta Tuttosport.

FIORENTINA
Spazio al tema legato ai rinnovi di contratto in casa Fiorentina sulle pagine odierne de La Gazzetta dello Sport: come spiega il quotidiano, la Fiorentina ormai è rassegnata all’idea che Nikola Milenkovic non allungherà il contratto in scadenza tra diciotto mesi. Quindi, a giugno, il difensore serbo è destinato a partire. A patto che porti più o meno 30-35 milioni di euro. L’acquisto del nazionale argentino Quarta (per lui è stata rifiutata un’offerta molto importante di un club spagnolo) andrà a coprire questa partenza. In più la Fiorentina ha preso atto con soddisfazione della crescita del difensore brasiliano Igor.
La Fiorentina andrà a caccia di una punta. L'obiettivo è Caicedo, ma le sorprese potrebbero essere dietro l'angolo. L'ultimo nome è quello di Nsame, attaccante dello Young Boys, su cui ci sarebbero stati anche dei contatti tra i club. La Fiorentina ha chiesto il prezzo del cartellino e lo Young Boys ha sparato alto. I viola non vorrebbero investire più di sette milioni, cifra che poi sarebbe la stessa anche per Caicedo. Al tempo stesso al ds Tare piace molto Biraghi. Non è da escludere che il discorso possa tornare di attualità nel momento in cui i due club si siederanno per parlare di Caicedo. A scriverlo è il QS.
Spazio anche al delicato nodo legato al rinnovo di Dusan Vlahovic con la Fiorentina sulle pagine odierne de La Gazzetta dello Sport. Come spiega il quotidiano, fino a sei-sette mesi fa l’attaccante aveva dichiarato a più ripresa di essere pronto in qualsiasi momento ad allungare l’attuale contratto, ora tutta questa fretta d’incanto è sparita. Il procuratore del giocatore sta prendendo tempo. La Fiorentina è sorpresa da questo cambio di strategia. La società viola ha fatto di tutto per difendere l’attaccante nel suo momento di difficoltà: toccherà allo stesso Commisso confrontarsi con Dusan per convincerlo a legarsi per i prossimi cinque anni al progetto Fiorentina. La società viola resta ottimista e comunque c’è ancora un contratto di due anni e mezzo. Nessun ultimatum all’orizzonte. Sulle piste di Vlahovic resta, come già in estate, la Roma.
Secondo quanto riportato dal sito della Gazzetta dello Sport, la Fiorentina a gennaio potrebbe tornare alla carica per il giovane centrocampista dell'Empoli Samuele Ricci, 19enne tra i più inseguiti in Serie B. Il club di Commisso potrebbe decidere di anticipare le proprie mosse a gennaio per allontanare altre pretendenti come Milan e Napoli, pronte a muoversi in vista dell'estate.
L'edizione odierna de La Nazione dedica spazio questa mattina al futuro incerto di Patrick Cutrone, ormai sulla via dei saluti per ciò che riguarda la Fiorentina ma ancora in attesa di notizie certe su dove potrà accasarsi il classe '98: il futuro dell’attaccante sarà gestito dal nuovo procuratore, considerato che l'ex Milan firmerà con l’agenzia che fa capo ai Pastorello. Il Torino sembrava interessato, magari mandando Zaza proprio a Firenze. Può essere valida anche la pista Sampdoria che aveva chiesto informazioni in tempi non sospetti. Ma in questo caso l’ingaggio che prende Cutrone potrebbe aver spaventato i blucerchiati che hanno preso una pausa di riflessione, ma il loro interesse non pare sia scemato. Da qualche giorno pare sia spuntato l’interesse del Benevento. Tutti però dovranno parlare con il Wolverhampton che controlla il contratto del giocatore che non farà ritorno in Premier League oppure opterà per la Liga (da dove c'erano stati timidi sondaggi).

GENOA
Come spiega questa mattina La Gazzetta dello Sport, l’ultima idea per il centrocampo del Genoa porta ad Alfred Duncan della Fiorentina per il quale il club rossoblù ha effettuato un sondaggio nei giorni scorsi. Duncan non sta trovando continuità in viola (quattro presenze totali, di cui due da subentrato), e il Genoa potrebbe rappresentare un’occasione per rilanciarsi.
Una brusca frenata tutta di natura economica quella della trattativa tra il Genoa e l'Herta Berlino per il ritorno di Krzysztof Piatek in rossoblù. Come si legge sulle pagine di Tuttosport, la trattativa si è interrotta per motivi finanziari, con i dirigenti del club tedesco perplessi sull'eventualità di lasciare andare il pistolero in una squadra in evidente difficoltà nel proprio campionato. Tuttavia, come il riporta il quotidiano sportivo, il Genoa non molla ed è pronto per tornare alla carica, consapevole delle difficoltà della trattativa, visto che l'ingaggio del Pistolero viaggia a cifre ben lontane dagli standard rossoblù.

SASSUOLO
Ciccio Caputo e il Sassuolo, accordo trovato per il rinnovo del contratto fino al 2023. Gli ultimi contatti dopo quelli di qualche settimana fa sono stati positivi. La prossima settimana il nero su bianco e poi arriverà l’ufficialità. Il Sassuolo blinda così uno dei giocatori più rappresentativi per la squadra e per il calcio italiano. Caputo e il Sassuolo vanno avanti insieme.
Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, si è soffermato anche sul tema mercato nel corso della sua conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Atalanta: "Valgono due concetti: se siamo tutti apposto non serve nulla, se vale la pena far qualcosa in più per la posizione che stiamo occupando, perché non credo che tutti gli anni il Sassuolo a Natale possa essere al quarto posto".

SPEZIA
Riccardo Saponara è pronto a dire sì allo Spezia. Secondo le ultime raccolte da TMW nella giornata di lunedì arriverà la fumata bianca, col trequartista classe '91 che lascia così la Fiorentina dopo una prima parte di stagione vissuta nelle retrovie. L'operazione fra lo Spezia e la società viola si chiuderà in prestito fino al prossimo giugno.

HELLAS VERONA
Emmanuel Badu ha rescisso il proprio contratto con l'Hellas Verona. A confermarlo è lo stesso classe '90 ai microfoni di Joy Sports Link, aggiungendo anche che non difenderà più i colori del Ghana, la sua Nazionale. Più incerte, invece, le sue idee per il futuro: "Per il momento non ho ancora deciso cosa fare dopo il ritiro dal calcio giocato. Allenare è certamente un'opzione, ma mi piacerebbe di più fare lo scout per un club. Sarebbe stupendo poter fare lo scout per l'Udinese in Africa. Ho un ottimo rapporto con l'Udinese, potrei parlarne e vedere cosa viene fuori. Conosco tanti allenatori in tanti club. Allenare è la mia seconda opzione. Invece non sono pronto per fare il Ceo di un club, non ho esperienze a quel livello".
Nella sua conferenza stampa di presentazione della sfida contro lo Spezia, il tecnico dell'Hellas Verona, Ivan Juric, ha parlato anche del mercato che sta per cominciare: "Sul mercato voglio dire soltanto una cosa. In questo anno e mezzo il mio modo di comunicare ha portato molti vantaggi a questa società, ma adesso percepisco che comporta anche alcuni svantaggi. È l'ultima cosa che voglio: a noi serve tranquillità e unità. Per cui eviterei, da adesso in poi, di parlare di cose che non riguardino la squadra".

BOLOGNA
Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, ha parlato anche del mercato di gennaio nella conferenza di presentazione della gara di domani con la Fiorentina: "Il mercato comincia lunedì, per ora pensiamo alla partita. E lo dico subito, di mercato ne parlo con la società, non con la stampa. Ad ogni modo noi vogliamo prendere i giocatori per valorizzarli, poi è capitato di prenderne qualcuno in prestito per necessità. In questo mercato cercheremo di prendere giocatori utili che magari in futuro potremo riscattare. Sicuramente non prenderemo nessuno per soli 6 mesi".

CAGLIARI
Nella sua conferenza stampa di presentazione della sfida contro il Napoli, il tecnico del Cagliari, Eusebio Di Francesco, ha parlato anche del mercato di gennaio: "Qualcosa faremo, cercheremo di tenere la rosa ampia con i numeri giusti: vogliamo alzare la qualità della squadra, come abbiamo già fatto con l'ingresso di Radja".

PARMA
Nella sua conferenza stampa di presentazione della sfida contro il Torino, il tecnico del Parma, Fabio Liverani, ha parlato anche della possibilità che la società vada alla ricerca di un regista nel mercato di gennaio: "Non abbiamo trovato la quadra ma in rosa abbiamo i giocatori che possono farlo. Non cerchiamo quel ruolo sul mercato, completeremo il reparto offensivo e la squadra è forte. Dobbiamo trovare quel giocatore per continuità, abbiamo giocatori che possono farlo e non cerchiamo quel ruolo sul mercato".

LIONE, AULAS LODA DEPAY: "UN ESEMPIO, RESTA QUANTO VUOI". IL FUTURO AL BARCELLONA DIPENDE DA KOEMAN. BARCELLONA, LE QUATTRO POSSIBILI DESTINAZIONI DI MESSI: VIVA ANCORA L'IPOTESI PERMANENZA. REAL MADRID, ALABA E' SEMPRE PIU' VICINO: PRONTO UN QUADRIENNALE. ATLETICO MADRID, OCCHI SU ISAK PER L'ATTACCO. IL CHOLO DICE NO AL FIGLIO. UFFICIALE: SOUTHAMPTON, ARMSTRONG RINNOVA FINO AL 2024. PSG, ACCELERATA PER IL RINNOVO DI MBAPPE': IL CLUB VUOLE BLINDARLO SUBITO. NIZZA, PIACE UMTITI DEL BARCELLONA PER RINFORZARE LA DIFESA.

Il presidente del Lione, Jean-Michel Aulas, ha evidenziato le parole di Memphis Depay datate 15 dicembre nel quale ha dichiarato di pensare al 100% al Lione. "Grazie Memphis per tutto quello che fai come calciatore per il nostro OL. Qui sei di casa e anche un uomo eccezionale che dà l'esempio e l'ambizione. Rimani quanto vuoi!". Il futuro dell'attaccante olandese, in scadenza a giugno, è legato a quello di Ronald Koeman sulla panchina del Barcellona. In caso di permanenza tutt'altro che scontata di quest'ultimo la destinazione Catalogna è quella di gran lunga più probabile. Ricordiamo che lo stesso Depay fu vicino in estate a vestire il blaugrana, affare poi sfumato per i problemi di bilancio del Barça.

L'edizione odierna di Sport fa il punto su Lionel Messi, ipotizzando quattro scenari: una di esse è la permanenza al Barcellona, nonostante tutto. Col Mondiale del 2022 che si gioca in Qatar la Pulga potrebbe decidere di restare ancora una stagione per arrivare poi a disputare il torneo e prendere una decisione. La famiglia del resto sta pressando affinché rimanga ancora in Catalogna e le elezioni presidenziali del 24 gennaio potrebbero dare indicazioni importanti. Resta in piedi l'ipotesi Manchester City di Pep Guardiola, che ha rinnovato il contratto fino al 2023. Ultima opzione europea, il Paris Saint-Germain, per una romantica reunion con Neymar. Infine e scenario più probabile, se non nell'immediato magari più avanti, gli Stati Uniti. E si fa largo l'idea di vedere Messi a Miami magari con Luis Suarez dal 2023.

David Alaba sarebbe molto vicino al Real Madrid. Secondo quanto riportato da Marca il difensore austriaco quasi certamente lascerà il Bayern Monaco, che ha ritirato a novembre la sua ultima offerta contrattuale. Il quotidiano madrileno svela le cifre della trattativa: i blancos sono pronti a riconoscere al giocatore un ingaggio netto di 10 milioni di euro per quattro stagioni a partire dal 1° luglio, quando Alaba sarà libero da vincoli contrattuali.

Atletico Madrid al lavoro sul mercato. Occhi puntati in casa Real Sociedad, nel mirino Alexander Isak, classe 99. Primi contatti in corso. A centrocampo in uscita Lucas Torreira e potrebbe interessare Lacazette.
Un nome attentamente valutato dai Colchoneros è stato quello di Giovanni Simeone del Cagliari, figlio del Cholo, allenatore della squadra. Ma un motivo che frena la trattativa è proprio questo: Simeone non vuole mischiare gli affetti familiari con le vicende sportive. Il Cholito quindi difícilmente si trasferirà a Madrid finché a guidare la squadra sarà il padre. Resta in piedi l’idea Milik ma a cifre più basse rispetto alla richiesta del Napoli. E in casa Atletico avanza il nome di Isak per l’attacco che verrà...

Il Southampton ha ufficializzato il rinnovo contrattuale di Stuart Armstrong. Il centrocampista di 28 anni infatti, ha raggiunto un accordo per prolungare il suo contratto valido fino al 2022 per altri due anni fino al 2024.

Il PSG vuole rinnovare a breve il contratto di Kylian Mbappè. Secondo quanto riporta L'Equipe, il club francese sta accelerando l'operazione in modo che l'attaccante francese possa prolungare il suo contratto che scadrà nel 2022 per renderlo sempre più protagonista del progetto e allontanarlo dall'interesse del Real Madrid.

Dopo un inizio di stagione molto difficile, coinciso con l'esonero di Patrick Vieira, il Nizza è deciso ad ingaggiare un difensore nel mercato invernale visto anche l'infortunio che costringerà Dante a restare fuori a lungo. Secondo le informazioni di vari media francesi, la priorità del club rossonero sarebbe dunque Samuel Umtiti, difensore centrale del Barcellona.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000