Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inzaghi il migliore. Calhanoglu totale. De Rossi normal one. Sarri profonda riflessione

Inzaghi il migliore. Calhanoglu totale. De Rossi normal one. Sarri profonda riflessioneTUTTO mercato WEB
martedì 6 febbraio 2024, 13:10Il Due di Piccari
di Marco Piccari

Con la 23^ giornata, torna l'appuntamento con il "Due di Piccari", rubrica curata dal direttore di TMW Radio, Marco Piccari, che prende in esame i principali spunti offerti dal campionato.

Due di Cuori
Il cuore in questa giornata lo rapisce l'Inter. Nel big match contro la Juve è emersa tutta la forza dei padroni di casa. La squadra di Inzaghi nel match scudetto ha esibito una prestazione completa. La difesa non ha concesso nulla al punto tale che Sommer alla fine non ha sporcato i guanti. In mezzo al campo con la forza fisica e la tecnica hanno dominato e mangiato tutti i palloni. In attacco gli attaccanti hanno fatto un grande lavoro. Un successo che ha unito la qualità dei giocatori con le mosse tattiche di Inzaghi. Connubio perfetto. Ecco è il caso di dire che questa squadra è allenata molto bene sul campo e se oggi è una delle più forti il grande merito è di quel signore in panchina che attraverso intuizioni tattiche e scelte ha migliorato i giocatori e la squadra. Attualmente Inzaghi è: il migliore.
In Inter – Juventus una nota di merito va anche all'arbitro Maresca che ha diretto in maniera eccellente facendo giocare a calcio; bene anche i giocatori che hanno aiutato il direttore di gara con un atteggiamento educato ed equilibrato. Vedi Barella quando ha segnalato all'arbitro un suo tocco del pallone.
Venendo ai giocatori, il primo cuore in questa giornata va a Calhanoglu: giocatore totale. Contro la Juventus ha mostrato tutto il suo repertorio. Illuminante il suo lancio alla Platini al 25esimo. Il pallone è giunto preciso sui piedi di Dimarco: artista. Impressionate nei cambi di campo, velenoso nelle conclusioni e poi terribilmente tosto in fase di non possesso. Oggi Calha è tra i primi 5 centrocampisti in Europa: un grazie va a Inzaghi.
Da Milano andiamo a Bergamo e in Atalanta – Lazio brilla De Katelaere. Passano le partite e il talento del ragazzo si nota sempre di più. Punta gli avversari e li salta con grande autorità, fornisce palloni al bacio, lotta e segna. Gasperini ha rivitalizzato il belga che sembra un giovane Ilicic. Il talento ora si vede. Anche a Napoli si rivede l'immenso talento talento di Kvara. Contro il Verona il georgiano ha trascinato i campioni d'Italia in una partita non facile e alla fine con una super giocata ha regalato un successo importante al Napoli in chiave Champions. Una giocata che fa dimenticare le troppe partite sotto tono viste in questa stagione. Magico!
Chiudiamo con chi in tre partite è già entrato nel cuore: Daniele De Rossi. Il nuovo tecnico della Roma contro il Cagliari coglie la terza vittoria consecutiva. In campo i giocatori sono apparsi liberi, tranquilli e guidati da indicazioni tattiche che sembrano sempre più convincere. I giocatori non sono così mediocri come prima venivano considerati. De Rossi ha migliorato con la normalità al posto della tanto osannata specialità.

Due di Picche
Le note negative in questa giornata sono per chi tenta sempre il gioco dal basso facendo figure ridicole. Vedi Lecce , Bologna e Frosinone. A tutto c'è un limite, prendere certi gol è inaccettabile, tutto materiale per la Gialappa's. Signori ogni tanto buttate il pallone lontano: farlo non è un reato.
Male anche la Lazio. L'Atalanta è stato un mare mosso che ha travolto la squadra di Sarri, incapace di una qualsiasi reazione. La Lazio, come in altre partite, anche a Bergamo non ha tirato mai in porta e non ha creato nulla, una pessima prestazione e per quello visto in campo oltre ai giocatori si dovrebbe cambiare anche l'allenatore. Urge una riflessione profonda, questa guida tecnica sembra giunta al capolinea. Giocatori tristi, senza anima e senza gioco.
Un altro due di picche se lo prende Allegri ed è il secondo nelle ultime due partite. Contro l'Inter eccessivo atteggiamento d'attesa e assenza di coraggio. Una squadra che insegue la prima in classifica e lotta per il titolo non può giocare come una provinciale qualsiasi.

Jolly
Il Jolly lo pesca il Milan :Jovic entra e con un minuto regala la vittoria al Milan contro il Frosinone. 5 sono i gol realizzati in campionato e 5 sono i punti portati alla squadra, 7 reti stagionali una ogni 103' il migliore del Milan. Qualcuno potrebbe dire: fatelo giocare di più. No, meglio farlo entrare in corsa è lui l'uomo della provvidenza.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile