Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Bologna, alle spalle il tabù trasferte: ora si vede la Champions

Bologna, alle spalle il tabù trasferte: ora si vede la ChampionsTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 11 dicembre 2023, 06:15Serie A
di Micol Malaguti

A Bologna si sogna ad occhi aperti. Da ieri sera, infatti, i rossoblù vedono la Champions: la vittoria per 1-2 contro la Salernitana fa volare in classifica la squadra felsinea che, complici anche i risultati favorevoli delle dirette concorrenti, potrà godersi per almeno una settimana la meritatissima quarta posizione del campionato di Serie A.

La gara di Salerno, targata Joshua Zirkzee, porta con sé tanti significati. Per la squadra di Thiago Motta, la partita dell'Arechi sancisce il primo successo felsineo fuori casa in questo campionato. Fino a ieri, infatti, i rossoblù non avevano mai toccato il traguardo dei tre punti lontano dalle mura amiche. Non è però tutto qui: nella storia del Bologna, quella di ieri è stata anche la prima vittoria sul campo della Salernitana che, tra le altre cose, proietta i felsinei in zona Champions. A concludere la striscia di episodi positivi che il match dell'Arechi si porta dietro, c'è il pareggio tra Roma e Fiorentina, che garantisce ai rossoblù il vantaggio in classifica sulle due dirette avversarie

Messaggi positivi per Motta e il Bologna che ora pensano in grande. La prestazione dei rossoblù a Salerno è stata infatti la giusta risposta alla beffa di Lecce, a dimostrazione - ancora una volta - delle qualità tecniche e mentali del gruppo guidato dal tecnico italo-brasiliano. La sfida di ieri non è stata solamente la riprova delle qualità di Zirkzee, ormai vero trascinatore del Bologna, ma anche la testimonianza dell'energia di un giocatore come Saelemaekers che nel corso dei 90 minuti è riuscito a far ammonire ben 6 avversari. Tra le note positive anche il rientro dal 1' minuto di Nikola Moro, pedina fondamentale sia in fase offensiva che difensiva del match. A margine, però, va segnalata anche la difficoltà del Bologna di chiudere in modo definitivo partite spesso dominate per larga parte: a Salerno, come era successo a Lecce, il Bologna ha rischiato molto nei minuti finali nonostante il predominio della gara e le occasioni nitide per chiudere il risultato. Per Motta, quindi, il lavoro non è finito qui.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile