Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Fiorentina-Parma 3-3, le pagelle: bene i tre centrali viola. Kucka leader, Kurtic in crescendo

Fiorentina-Parma 3-3, le pagelle: bene i tre centrali viola. Kucka leader, Kurtic in crescendoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca 2021
lunedì 08 marzo 2021 06:20Serie A
di Dimitri Conti
fonte pagelle Parma, Vito Aulenti

Risultato: Fiorentina - Parma 3-3
28’ Martinez Quarta (F); 32’ rig. Kucka (P); 42’ Milenkovic (F); 71’ Kurtic (P); 90' Mihaila (P); 94' aut. Iacoponi (F)

FIORENTINA

Dragowski 6 - Cade senza colpe dinnanzi al rigore di Kucka, rifacendosi però un minuto più tardi: reattivo nel rispondere coi piedi a Gervinho. La deviazione di Bonaventura lo taglia in parte fuori sul 2-2, può poco anche sul terzo.
Milenkovic 7 - Rialza la testa dopo un periodo tutt’altro che felice, contornato anche da voci di mercato, tenendo perfettamente sulla velocità contro i rapidi avanti ospiti, e segnando in acrobazia il 2-1 dei suoi.
Ger. Pezzella 6,5 - Mette lo zampino sul secondo vantaggio, anche se più della sua sponda è il pasticcio di Sepe a favorire Milenkovic. Coordina però piuttosto bene i movimenti del reparto, e compartecipa anche al 3-3.
Martinez Quarta 7 - Recente rivelazione scovata da Prandelli, si scopre anche arma offensiva: sblocca la partita di testa e trova il suo primo gol in viola. Non solo, perché nel finale centra pure il legno prima della sfiorata beffa.
Malcuit 5 - Spingere spinge, ma per trovare un minimo di qualità nella conclusione delle azioni serve accendere il lanternino. Colpevole sul gol del 2-2, si perde l’arrivo di Kurtic: pomeriggio da dimenticare per lui.
Pulgar 6 - Neanche il tempo di apprezzare il destro al bacio messo sulla testa di Quarta, che regala il rigore del pari con un goffo tocco di mano. Dal suo destro però nasce anche l’azione del 2-1, ed è autore di svariati recuperi.
Amrabat 5,5 - Primo tempo di notevole sofferenza: la minoranza numerica a centrocampo fa sì che sia in perenne asfissia, perdendo molti palloni. Esce a venti dalla fine per un infortunio.
(dal 70’ Bonaventura 6 - Il fatto che la sua deviazione favorisca l’accorrente Kurtic per il pari è solo sfortuna, per il resto cerca di dare più ordine anche se proprio nella fase più caotica del match).
Biraghi 5,5 - Non sufficiente, spinge col contagocce su una fascia che l'ha invece spesso visto capace di fare entrambe le fasi. Oggi non ne fa neanche una. Spaesato, viaggia a giri troppo bassi.
Eysseric 5,5 - Si muove molto in proiezione offensiva, ma non per questo limita il supporto in difesa, come ricorda con una bella chiusura a metà primo tempo. Nel secondo, però, si assiste alla sua eclissi.
Borja Valero 6 - Spirito da ragazzino e attitudine al sacrificio per lo spagnolo che torna titolare e cerca di cucire tra mediana e trequarti, prendendosi un bel po’ di botte. Finito il gas, Prandelli lo chiama fuori.
(dal 77’ Callejon s.v.)
Vlahovic 5,5 - Pomeriggio in cui da parte sua è richiesto notevole sacrificio, e di certo non si risparmia. Allo stesso tempo però risulta davvero poco pericoloso in fase realizzativa, e di fatto non riesce mai ad arrivare al tiro.
Allenatore: Prandelli 5,5 - Si gioca il futuro prossimo contro una bella parentesi del passato, abbandonando l’abbottonato 3-5-2 e varando, anche causa emergenza, un 3-4-2-1 con Borja Valero ed Eysseric dietro Vlahovic, con l’idea di rifornirlo con qualità. A manovrare meglio inizialmente è il Parma, ma i suoi sono cinici e puniscono due volte nel primo tempo con due palle da fermo. Allo stesso tempo, però, denunciano amnesie notevoli nel difendere di reparto, tanto che arrivano tre reti su situazioni decisamente rivedibili. Il rischio tracollo si fa concreto a un passo dal recupero, quando la dea bendata fa girare lato Parma il suo favore, ma almeno si è vista la tempra e la voglia necessaria per riacciuffare un 3-3 che non permette certo di esultare, ma consente almeno di respirare.

PARMA

Sepe 5 - Ancora una volta subisce gol al primo tentativo degli avversari. Se però sul colpo di testa di Quarta non ha colpe, sul 2-1 di Milenkovic non è affatto esente da responsabilità.
Laurini 5,5 - Torna in campo dal 1' dopo diverso tempo e, tutto sommato, se la cava egregiamente al cospetto di un cliente non facile come Biraghi.
Iacoponi 5 - Disputa una partita tutta cuore, come di consueto. Proprio lui però, uno dei simboli della rinascita del Parma, nel finale rovina tutto con una incredibile autorete.
Bani 6,5 - Attento, puntuale. Non lascia palloni giocabili a Vlahovic. Nel finale è costretto a lasciare il campo per infortunio.
(dall'81' Gagliolo s.v.)
Giu. Pezzella 5,5 - In occasione dell'1-0 viola, si perde inspiegabilmente Quarta. Si fa perdonare parzialmente in seguito, con qualche buono spunto sulla sinistra. 
Hernani 5,5 - Meno incisivo rispetto alle scorse gare. D'Aversa lo sostituisce al termine dei primi 45'.
(dal 46' Mihaila 7 - Approccio devastante alla partita da parte del talentuoso esterno offensivo rumeno, che prima serve a Kurtic l'assist per il 2-2 e poi trova la rete dell'illusorio 3-2).
Brugman 6 - Regia ordinata dell'uruguaiano, che, oltre a costruire gioco, si preoccupa di limitare Borja Valero. 
Kurtic 7 - L'esclusione contro l'Udinese ha fatto più che bene allo sloveno, che, da lì in avanti, è andato sempre in crescendo. Ottima la sua prestazione odierna, impreziosita dalla rete del momentaneo 2-2.
Kucka 6,5 - Altra gara da leader per lo slovacco, che trasforma con grande freddezza il rigore dell'1-1 e lotta come un leone per l'intero incontro.
(dall'88' Inglese 6,5 - Uno dei pochi palloni giocabili arrivatigli è trasformato sapientemente in assist dal centravanti ducale, che in pochissimi minuti riesce a risultare determinante).
Gervinho 6 - Non decisivo come ai tempi d'oro, ma quantomeno tiene in allerta la difesa viola ogniqualvolta è in possesso di palla. E' lui a procurarsi il rigore dell'1-1.
(dal 63' Brunetta 5,5 - Al contrario di Mihaila e Inglese, non riesce a sfruttare a dovere la chance offertagli da D'Aversa).
Karamoh 5,5 - Piccolo passo indietro rispetto alle ultime convincenti prestazioni per il francese, che però riesce ugualmente a rendersi protagonista di alcune giocate degne di nota.
(dal 63' Man 6 - Dà dinamismo e freschezza al reparto offensivo degli emiliani, anche se sulla sua gara pesa il gol divorato davanti alla porta su un perfetto assist di Pezzella).
Allenatore: D'Aversa 6 - Sceglie a sorpresa di schierare Gervinho dal 1', e l'ivoriano premia la sua scelta procurandosi il rigore dell'1-1. Poi azzecca praticamente tutti i cambi, con Mihaila e Inglese che diventano grandi protagonisti nell'ultima accesa fase di gara.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000