Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Torino, a Udine vittoria fondamentale. Ora un pezzo di salvezza passa da San Siro

Torino, a Udine vittoria fondamentale. Ora un pezzo di salvezza passa da San SiroTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
domenica 11 aprile 2021 09:15Serie A
di Emanuele Pastorella

Finalmente Belotti, e il Toro comincia ad intravedere la salvezza. Serviva il ritorno al gol del Gallo per espugnare la Dacia Arena di Udine e portarsi momentaneamente cinque punti sopra al Cagliari, in attesa che i sardi vadano a San Siro contro l’Inter. Il rigore conquistato, e poi realizzato, dal capitano granata arriva per una follia di Arslan, che affossa il 9 del Toro, ma nell’azione c’è uno schema provato e studiato al Filadelfia: tocco sotto di Verdi da punizione per Belotti, il bomber viene steso e poi è freddo davanti a Musso. Una giocata che il Gallo conosceva bene, fin dai tempi di Mihajlovic quando c’era Ljajic ad ispirarlo.

Una rete che Belotti attendeva dal 6 febbraio scorso, poi una maledizione di sette partite consecutive con tanto di positività al Covid da dover superare. Il penalty realizzato rappresenta il dodicesimo gol stagionale, il Gallo ha potuto finalmente dedicare alla figlia Vittoria una rete con il granata addosso. E poi, la difesa è stata quasi perfetta: a parte un’iniziale amnesia di Milinkovic-Savic, schierato al posto del contagiato Sirigu, e un brivido per il contatto tra Buongiorno e Becao, i granata non hanno rischiato praticamente nulla. Sono stati guidati da un Bremer in formato super, tra i migliori in campo per attenzione e precisione negli interventi di testa, andando a sovrastare due giganti come Llorente e Okaka.

Così Nicola continua la rincorsa alla salvezza, si gode la terza vittoria su cinque totali e, soprattutto, può essere soddisfatto per i nuovi miglioramenti della sua squadra: quel “metodo kaizen” che tanto ha nominato alla vigilia sembra davvero essere la strada giusta. I granata hanno centrato il secondo risultato consecutivo, di questi tempi è già abbastanza per guardare con maggiore ottimismo alle prossime nove partite, recupero contro la Lazio compreso. Ora una settimana di tempo per preparare la sfida contro la Roma, ma oggi dal Filadelfia ci si collegherà attentamente con San Siro per Inter-Cagliari.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000