Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

…con Fabrizio Ferrari

…con Fabrizio FerrariTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 6 aprile 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Cosa è successo e perché ha scelto determinati calciatori al posto di altri lo sa solo Mancini. Nel girone abbiamo avuto tante occasioni di qualificarci. L’eliminazione contro la Macedonia è stata una tragedia sportiva, una cosa negativa per il calcio italiano”. Così a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Fabrizio Ferrari.

Andavano fatte altre scelte?
“Probabilmente bisognava rischiare un po’ prima Raspadori. Ma sono scelte forti, non ha certo esperienza internazionale come Immobile”.

Come dovrà ripartire la Nazionale?
“Si deve partire dalla base più giovane della Nazionale. Gli stranieri ci sono dappertutto e difficilmente riusciremo a limitarli. Oggi forse abbiamo pochi attaccanti”.

A propósito di attaccanti. La Juve in estate perderà Dybala.
“La Juve con Vlahovic ha fatto un colpo strepitoso dando una sterzata alla stagione. Il mancato rinnovo di Dybala porterà a fare i conti con stipendi più bassi”.

Dove lo vede?
“È un grande campione e in Italia non ci sono i budget di prima. Quindi o andrà all’Inter accontentandosi oppure all’estero. Mi piacerebbe se rimanesse in italia”.

Valzer dei ds: le sue previsioni?
“Credo che Sartori possa trovare stimoli diversi. Il valzer dei direttori sportivi porta sempre a tante situazioni diverse. Pasquale Foggia potrebbe fare uno scalino in più, a Benevento ha lavorato molto bene. I cambiamenti dirigenziali in certi club sono necessari un po’ per la voglia di rinnovamento e un po’ perché è giusto così. Faccio un plauso a Ciro Polito che ha conquistato la B con il Bari con grande professionalità”.

Coulibaly è una delle poche note liete della Salernitana. Quale futuro?
“Una stagione travagliata, si è distinto e credo che potrà avere un grande mercato in estate. Ci piacerebbe rimanere in Italia, in serie A”

La Mantia?
“Si è ritagliato uno spazio importante con l’Empoli. I calciatori vorrebbero giocare sempre. A salvezza - speriamo - acquisita ci metteremo a tavolino con il ds Accardi e valuteremo”.

Talenti di domani: Antonio Gala del Milan.
“Un giovane di cui sentiremo parlare. Ha già firmato il contratto da professionista, è uno dei calciatori più importanti delle giovanili del Milan e si è già allenato con i grandi. Merita, ha talento”.