Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
live

Empoli, Zanetti: "Stavamo per compiere una grande impresa. Peccato per alcuni errori"

LIVE TMW - Empoli, Zanetti: "Stavamo per compiere una grande impresa. Peccato per alcuni errori"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
sabato 1 ottobre 2022, 23:43Serie A
di Simone Galli

22.50 - Buonasera, amiche e amici di TUTTOmercatoWEB! Ben ritrovati dallo stadio Carlo Castellani di Empoli, dove tra poco avrà inizio la conferenza stampa dell'allenatore dell'Empoli Paolo Zanetti dopo la sfida con il Milan.

23.31 - Comincia la conferenza stampa.

C'è qualche rammarico su alcuni dettagli che potevano essere curati meglio?
"Normale che quando ci si trova al 93' a un minuto da una piccola impresa lo abbiamo fatto con coraggio e cercando di soffrire tutti insieme. Purtroppo il calcio è crudele anche se abbiamo fatto degli errori in alcuni dettagli in cui siamo mancati. Li paghiamo a caro prezzo perché con queste squadre dobbiamo essere perfetti. Anche se sul primo gol che è un episodio spacca partita la palla è stata rimessa in campo 10 metri più avanti. Durante la gara questi dettagli fanno la differenza, è giusto arrabbiarsi, perché quando si fa così tanto per scalare una montagna bisogna arrivare fino in cima"

Come ha visto Bajrami?
"Nel primo tempo abbiamo sofferto, poi nel secondo abbiamo migliorato il nostro gioco. Bajrami si sta ancora ritrovando, io penso di poterlo aiutare, sono contento per lui perché ha una gioia personale anche se non di squadra".

Può essere una botta mentale?
"Oggi è giusto soffrire per quel che successo perché dobbiamo farne tesoro. Dobbiamo essere orgogliosi di quanto fatto contro una squadra straordinaria. Domani ci alleneremo e metteremo da parte questa sconfitta più che dignitosa"

Questa partita può dare consapevolezza nonostante la sconfitta?
"Io rimango ottimista. Spesso si dice che non sono queste le partite da vincere, ma noi abbiamo giocato al meglio. Siamo stati una squadra che ha fatto di tutto, abbiamo lottato su ogni pallone, è stata una partita preparata in soli due giorni e non semplice. Ma dal punto di vista caratteriale la squadra risponde e cerca di crescere"

Nel secondo tempo è sceso in campo bene.
"A fine primo tempo abbiamo messo a posto qualcosa, nel primo tempo non siamo riusciti a essere molto aggressivi e abbiamo lasciato troppa iniziativa al Milan. Quando succede rischi, avevamo impostato la gara per essere aggressivi e nel secondo tempo lo abbiamo fatto. Abbiamo cambiato nettamente la mentalità con un po' di coraggio in più"

Il Milan è la squadra che finora ha fatto meglio con voi?
"Direi di sì. Il Milan ha giovani forti, prestanti, sono aggressivi, tecnici, è allenata benissimo. Avevamo di fronte una gara non semplice e invece la partita dice anche altro. Ci sono stati momenti in cui il Milan ha fatto il Milan ma altri in cui abbiamo fatto molto bene noi"

23.42 - Finisce qui la conferenza