Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Antonio Nocerino

...con Antonio Nocerino TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
giovedì 18 marzo 2021 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Milan, punta l’Europa League. Ibra a Sanremo con umiltà. Allenare i giovani rossoneri? Sarebbe un sogno. La costruzione dal basso porta benefici”

“Il Milan è stato davanti per tanto, poi ha avuto qualche intoppo che ci può stare. Ma nessuno ad inizio stagione pensava che i rossoneri potessero lottare per lo Scudetto, il lavoro resta comunque fenomenale”. Così a Tuttomercatoweb l’ex centrocampista di - tra le altre - Palermo e Milan.

Oggi la sfida al Milan. Europa League alla portata?
“Il Milan sta facendo bene e la Coppa non va sottovalutata, può dare un titolo e regalare soddisfazioni”.

Ibra è tornato in Nazionale.
“Ibra è sempre meglio averlo che non averlo, è un campione. Un valore aggiunto”.

Ha visto Sanremo? Un Ibra inedito...
“L’ho visto. E Ibra si è messo in discussione in una cosa che non è del suo settore. Non è da tutti fare qualcosa che non è nelle proprie corde: è sinonimo di intelligenza e umiltà. L’ho visto normale, in un ambiente non suo mi è sembrato tranquillo. Tanti hanno guardato Sanremo anche per lui. Poi Amadeus e Fiorello sono due mostri”.

E lei? L’anno scorso ha avuto la possibilità di allenare le giovanili del Milan?
“È un sogno. Sarebbe motivo d’orgoglio. Sono legato al Milan, ho intrapreso la nuova carriera da allenatore che mi piace tanto. Parlare va bene ma poi le cose devono accadere. Se mi chiamassero sarebbe un onore e un piacere. Direi ovviamente di sì”.

Costruzione dal basso: giusta o sbagliata?
“La costruzione del basso si deve fare quando possibile. Nella tua metà campo se ti vengono a prendere hai un uomo in più, il portiere. Si pensa troppo a questa cosa. C’è stato qualche errore, ma sono più i benefici. Sono favorevole alle cose fatte bene. Ognuno fa quello che crede e pensa sia buono per la propria squadra. È un modo di giocare. Se questi movimenti portano benefici ben vengano. È una strategia, a volte si fa e altre no”.

Il suo ex Palermo arranca e il futuro sembra nebuloso.
“Non deve mollare. La cosa importante è tentare sempre di migliorare. Ovviamente mi dispiace vedere il Palermo in questa situazione. Spero possa riprendersi”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000