Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Tra debiti e immagine da ricostruire, il nuovo presidente del Barça avrà tanto lavoro da fare

Tra debiti e immagine da ricostruire, il nuovo presidente del Barça avrà tanto lavoro da fareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
domenica 07 marzo 2021 12:12Calcio estero
di Michele Pavese

Per il Barcellona è arrivato finalmente il momento di voltare pagina. Oggi infatti è il giorno tanto atteso, quello in cui si eleggerà il nuovo presidente. Josep Maria Bartomeu ha lasciato una pesante eredità da raccogliere, un vero e proprio macigno per un club che è sempre stato considerato un modello virtuoso. Tra scandali, acquisti sbagliati e polemiche, l'istituzione ha perso gran parte di quel rispetto che si era conquistata con le tante vittorie ottenute negli ultimi 15 anni. E deve quasi ripartire da zero.

Lo farà con uno dei tre candidati: Joan Laporta, Victor Font e Toni Freixa avranno un compito difficilissimo, quello di riportare il Barça ai fasti di un tempo. Servirà un uomo forte e deciso, in grado di riportare serenità e scongiurare il pericolo di un ridimensionamento. Il club ha accumulato quasi un miliardo di debiti e circa il 75% dovrà essere restituito a breve termine. L'impresa è complicata ma non impossibile: attraverso la cessione di qualche esubero, i tagli salariali, l'arrivo di nuovi sponsor, operazioni di marketing internazionale e iniezioni di capitali esterni, la situazione può tornare sotto controllo.

E poi c'è la grana Messi. Il suo futuro dipenderà molto da quello che succederà nelle prossime ore e da quello che il vincitore sarà in grado di offrirgli. Un nuovo progetto sportivo potrebbe convincerlo ad abbandonare l'idea di dire addio e a rinnovare il contratto che scadrà a giugno. La Pulce ha sempre detto che, per rispetto della società che lo ha reso uno dei più grandi di sempre, avrebbe aspettato la fine della stagione prima di prendere una decisione definitiva. La sua importanza è indubbia, anche a livello finanziario, perché senza di lui il Barcellona perderebbe tanti milioni di ricavi dagli sponsor e dal merchandising. Un patrimonio da preservare a tutti i costi e probabilmente questo potrebbe fare la differenza nel processo elettorale: Messi è legato a un candidato in particolare, l'ex presidente Laporta, e questo potrebbe essere un fattore determinante.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000