Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Allenare la Fiorentina nuoce gravemente alla salute

Allenare la Fiorentina nuoce gravemente alla saluteTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
martedì 11 maggio 2021 10:53Serie A
di Pietro Lazzerini

Allenare la Fiorentina nel corso di questa stagione deve essere stato proprio un bel problema. Basti pensare che i due allenatori che si sono succeduti in panchina, hanno entrambi fatto riferimento alla propria salute e uno addirittura ha dato le dimissioni per il "disagio" che non gli permetteva di andare avanti. Oggi Iachini, ha salutato in anticipo dichiarando che a fine stagione andrà per la sua strada, sottolineando come allenando la Fiorentina ci stia rimettendo anche la salute.

Troppo amore? - La sensazione, ascoltando le parole dell'attuale tecnico viola, è che il suo eccesso di coinvolgimento nelle vicende viola, squadra con cui ha avuto i maggiori successi nella carriera da calciatore, lo abbiano spinto fino al limite, cioè fino anche a rischiare la salute psicofisica. Non si parli di depressione o di malattie serie e con cui milioni di persone devono lottare ogni giorno, ma piuttosto malesseri fisici dovuti al troppo stress. La vittoria contro la Lazio è stata come una liberazione in primis per Iachini ma anche per tutto l'ambiente viola, che come ha raccontato lo stesso allenatore, ha vissuto mesi in apnea nella paura di non essere all'altezza della storia della società rischiando una clamorosa retrocessione.

Le differenze - Ovviamente rispetto a Prandelli il caso è molto differente, infatti Iachini non è arrivato alla conclusione di dover dire addio in modo anticipato dando le dimissioni come ha fatto l'ex ct. Piuttosto Iachini ha capito che essere portatori sani di fiorentinità non è cosa facile in questa Fiorentina. Un club che ha sbagliato molte scelte e che non ha mai mostrato di avere le idee chiare su cosa voglia effettivamente fare da grande. Forse Commisso lo confermerebbe anche Iachini, perché è vero che tra i due è nato un feeling speciale. Ma le ambizioni della piazza non collimano con questo rapporto, che dunque a fine stagione si concluderà per il bene della salute dell'allenatore e forse anche per quello delle ambizioni dei fiorentini.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000