Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Damsgaard alla Sampdoria è la storia di un acquisto perfetto. Ed è già pronto per il grande salto

Damsgaard alla Sampdoria è la storia di un acquisto perfetto. Ed è già pronto per il grande saltoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 08 gennaio 2021 08:00Il corsivo
di Marco Conterio

Quando Mikkel Damsgaard ha lasciato il Nordsjaelland, una delle patrie del talento e dello scouting non solo della Scandinavia ma di tutta Europa, il club gli ha tributato un video commovente. Perché il ventenne della Sampdoria, uno degli uomini mercato più interessanti della Serie A, è la fotografia che i giocatori vanno saputi prendere al momento giusto. Perché il ventenne che è stato paragonato a Michael Laudrup dal suo ex allenatore in Danimarca è stato acquistato a febbraio e poi lasciato fino all'estate al club d'appartenenza. Perché non c'era spazio per l'apprendistato, meglio allora lasciargli completare un percorso, un saluto, un addio al Nordsjaelland prima di portarlo a casa. Solo che così facendo, la Sampdoria si è assicurata uno dei migliori calciatori del paese e dei prospetti più interessanti che ora giocano in Serie A. Sei milioni e mezzo di euro, la seconda cessione più remunerativa del club danese, segno che il talento costa ma può essere altrettanto un investimento.

Una storia perfetta La storia di Damsgaard è quella di una società che non ha sbagliato nessun passaggio. Perché la Sampdoria l'ha seguito a lungo, sotto traccia, lontano dai riflettori, quando la Scandinavia non era ancora troppo terreno di caccia in Italia. Perché Claudio Ranieri l'ha osservato e ha capito subito il talento e non ha avuto paura di lanciarlo, di metterlo in campo. Il tecnico campione d'Inghilterra col Leicester ha l'esperienza giusta per saper valorizzare al meglio questi calciatori e soprattutto per scegliere il momento giusto per metterli in campo. E poi lo scouting, che è un comparto che troppo pochi club italiano hanno sviluppato. L'Italia è una terra ancora troppo antica e arretrata in quanto ad analisi, a modernità nello scouting e anche in quanto ad intuito nella ricerca dei campionati giusti per trovare valori tecnici ed economici.

Pronto per il volo Damsgaard sembra già pronto per spiccare il volo ma se dovesse restare per un'altra stagione al Doria, non andrebbe a far altro che a curare ancor più nei dettagli il processo di maturazione. Ha il carattere e la personalità, e pure la serietà, per mettersi alla prova in una big ma pure la coscienza di saper aspettare. Damsgaard, dal Nordsjaelland a Genova, è la storia di un mosaico dove ogni tassello è andato al posto giusto nel momento giusto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000