Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
live

Juventus, Pirlo: "Grande euforia post Supercoppa. Demiral recuperato, rosa completa"

LIVE TMW - Juventus, Pirlo: "Grande euforia post Supercoppa. Demiral recuperato, rosa completa"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 23 gennaio 2021 14:45Serie A
di Simone Dinoi
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare!

14:15 - Andrea Pirlo presenta Juventus-Bologna, gara valida per la diciannovesima giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 12:30 all’Allianz Stadium di Torino. TUTTOmercatoWEB.com vi riporta la conferenza stampa dell’allenatore bianconero, prevista per le ore 14:30, in diretta.

14:31 - Andrea Pirlo prende posto nella sala stampa dell’Allianz Stadium: comincia ora la conferenza del tecnico della Juventus.

Cosa ha lasciato la vittoria della Supercoppa?
"Ha lasciato grande entusiasmo perché vincere aiuta a vincere. C'era grande euforia ed entusiasmo in questi giorni e nonostante la stanchezza siamo riusciti ad allenarci con in testa gli obiettivi futuri e siamo pronti per la partita di domani".

Come sta lavorando per trovare maggiore continuità?
"Abbiamo avuto tanti alti e bassi e cali di concentrazione come altre squadre. Questo è dovuto dalle tante partite, dal non avere una giusta preparazione di inizio anno e se vediamo tante partite finiscono con diversi gol. La stanchezza mentale c'è in tutte le squadre, non è facile stare concentrati per tutti i 90 minuti ogni tre giorni. Ci stiamo lavorando, sappiamo di dover migliorare e che questo ci ha portato dei punti in meno. Può essere il nostro tallone d'Achille".

Chiellini va gestito? Il punto sugli infortunati?
"Giorgio già nel riscaldamento col Napoli si era fermato per un dolorino alla schiena, poi ha stretto i denti e ha giocato tutta la gara. Viene da un periodo lungo do inattività e non è semplice anche per lui giocare tante partite ravvicinate. Però ha recuperato bene, si sente bene. Abbiamo recuperato quasi tutti, Chiesa e Frabotta stanno meglio, Demiral si è allenato con il gruppo. Sono a disposizione, vediamo chi schierare".

La sua squadra in cosa può migliorare ancora?
"Tutte le partite sono diverse. Però quando entri in campo con l'atteggiamento dell'altra sera le minime sbavature girano dalla tua parte. Se hai questa voglia e questa concentrazione arrivano risultati positivi. Si può sicuramente migliorare nell'approccio e nella gestione tecnica. L'abbiamo analizzato anche questa mattina rivedendo alcune cose con il Napoli in cui potevamo fare meglio".

Chiesa sulla sinistra con Ronaldo è un esperimento che non rivedremo? L'importanza di McKennie?
"Chiesa può giocare tranquillamente a sinistra, può farlo. Possono anche scambiarsi di posizione con Cristiano e l'hanno fatto anche l'altra sera con il Napoli. Per noi non cambia niente, le posizioni vanno occupate a prescindere dai giocatori. McKennie è un giocatore importante, ha forza, dinamismo e tempi di inserimento incredibili. Gioca tra le linee e ci sta dando tanto".

Pensa che la rosa sia completa?
"Sono soddisfatto della rosa che ho a disposizione, ho giocatori forti e non ho bisogno di niente. Siamo tranquilli con i giocatori che abbiamo, purtroppo abbiamo avuto molti problemi fisici e questo è stato l'unico problema".

Mihajlovic ha detto che dopo la lezione che le ha fatto lei conosce tutto e che sulle punizioni era più bravo di lei?
"Ci ha fatto una lezione lo scorso anno a Coverciano e poi gli ho mandato un messaggio per fargli i complimenti perché era stata molto bella. Ma era solo una lezione, non è detto che sappia tutto sul suo modo di giocare. Lo ringrazio perché mi ha fatto scoprire tante cose che fa. Sulle punizioni basta vedere i numeri e guardiamo chi è stato il migliore".

Kulusevski può giocare dall'inizio? Szczesny in porta?
"Sì gioca Szczesny. Kulusevski può giocare dall'inizio così come subentrare a gara in corsa. Ha fatto due ottime partite dopo il periodo di appannamento. Sta disputando una grande stagione nella Juventus e questo non è facile. Lui è un giocatore ambizioso e questa è una grandissima qualità".

Siete tra le migliori difese ma solo tre volte non avete subito gol. Su cosa dovete lavorare?
"Bisogna sempre lavorare. Difficilmente non si prende gol perché ci sono tante squadre che giocano a calcio e hanno voglia di sviluppare gioco. Magari tendono di più ad attaccare e meno a difendere e si vedono partite più aperte. La fase difensiva ti porta a un certo equilibrio e se hai la miglior difesa spesso vinci i campionati".

Kulusevski rende meglio da seconda punta?
"Può ricoprire più posizioni, è giovane ed è capace di muoversi su più parti del campo. In questo periodo giocando da seconda punta è più libero e più leggero avendo meno compiti difensivi e quindi forse può essere la soluzione migliore per lui".

Una rivincita il primo trofeo?
"No io lavoro dal primo giorno con lo stesso entusiasmo. So che se vinci sei bravo altrimenti no, era così anche da calciatore. So che devo migliorare e crescere tanto come la squadra. Vincere un trofeo non mi cambia niente, voglio vincerne altri".

Qual è la squadra favorita per lo scudetto e chi se lo gioca?
"Come ha detto Fonseca ci sono 5-6 squadre allo stesso livello ma al momento la squadra da battere è il Milan perché è in testa alla classifica e ha continuità. Noi dobbiamo guardare a noi stessi, vincere tante partite e poi vedere come andrà a finire. Avremo tanti scontri diretti da giocare qua a Torino e vedremo fra qualche mese dove saremo".

Siete la squadra che ha il miglior possesso palla nella metà campo avversaria. Cosa manca come dato alla squadra che avrebbe voluto a questo punto della stagione?
"I dati non mi sono mai piaciuti, guardo come gioca la squadra, come tiene il campo, non guardo i dati che poi possono variare di partita in partita. Mi piace avere il miglior possesso nella metà campo avversaria, è quello su cui lavoriamo da inizio stagione per tenere lì gli avversari con la riconquista del possesso immediata sei subito lì. Corri di meno e riesci ad avere subito una ripartenza veloce".

Dragusin titolare domani?
"No, è pronto e forse giocherà mercoledì in coppa. Domani credo di avere a disposizione ancora Chiellini e ho recuperato Demiral, quindi utilizzerò uno di loro due".

14:45 - Termina ora la conferenza stampa di Andrea Pirlo.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Napoli, il futuro si scrive ora. L'Europa League delle italiane
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000