Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

L'Udinese rivede l'obiettivo decimo posto, ma Gotti perde tanti pezzi per infortunio

L'Udinese rivede l'obiettivo decimo posto, ma Gotti perde tanti pezzi per infortunioTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
giovedì 29 aprile 2021 09:00Serie A
di Davide Marchiol

Sembra essere una vera e propria maledizione quella degli infortuni in casa Udinese. In un momento in cui finalmente lato infermeria sembrava esserci un po’ di tranquillità, ecco che in poche settimane Luca Gotti ha visto la nave perdere diversi pezzi e per giunta in un settore del campo specifico, ovvero l’attacco. Partendo da Deulofeu, lo spagnolo era fuori già da diverso tempo a causa di alcuni problemi al ginocchio che ora lo hanno costretto all’intervento al menisco, chiudendo la stagione con largo anticipo. Sono arrivati poi dei fastidi per Fernando Llorente, che, per quanto non si tratti di problemi gravi, è comunque “relegato” in panchina da tre partite, con soli 4’ raccolti. Dopo loro due, ecco che di recentissimo Ilija Nestorovski è andato a far compagnia a Nacho Pussetto, crociato rotto, stagione finita ed Europeo perso. Dulcis in fundo, ieri il talentino Jayden Braaf, fresco di primo gol in Serie A, ha riportato una distorsione al ginocchio che sarà valutata solo oggi e di sicuro il tecnico starà facendo tutti gli scongiuri possibili.

Spetta ora un compito non semplice per Gotti, che almeno contro la Juventus deve letteralmente fare la conta per il suo attacco. Se infatti problemi a schierare un undici titolare non ce ne sono, oro colato in questo senso la possibilità di far giocare Pereyra trequartista, è anche vero che le possibilità di scelta sono ridotte all’osso, soprattutto contro la Juventus, anche se per il futuro sarà ancora più complicato proporre cose diverse per avversari diverse, specie se malauguratamente Braaf dovesse fermarsi per più di qualche giorno. Senza sottolineare che contro la Vecchia Signora mancherà anche, per la prima volta, Musso in porta. Era diffidato, ammonito contro il Benevento, sarà squalificato per domenica, con quindi l’esordio dal primo minuto in stagione di Scuffet, che bisognerà capire quanto riuscirà ad essere sul pezzo dopo essersi fatto diversi mesi di panchina nonostante la bella stagione allo Spezia facesse pensare che ormai il ragazzo fosse ormai in rampa di lancio.

Detto questo davanti, dando per scontato che Llorente riesca a superare i problemi alla schiena in poco tempo, Gotti può almeno contare su lui e Okaka (rallentato ultimamente a sua volta da problemi fisici nel 2021) come centravanti. Sperando che anche per Braaf non sia nulla di grave, saranno il giovane scuola City e Forestieri (in ripresa dopo una lesione muscolare capitatagli nel suo momento migliore) a completare il reparto offensivo nelle ultime cinque giornate, dove l’Udinese vorrebbe almeno tentare di agguantare quel decimo posto individuato come obiettivo dopo aver scavalcato quota 30 punti con ragguardevole anticipo e bisogna dire che sì, la squadra ha presentato limiti e problemi, ma sicuramente c'è stata anche tanta sfortuna e forse con un pizzico di buonasorte in più la parte bassa della zona sinistra della classifica sarebbe stata più agevole da raggiungere.

Ecco dunque che gli attaccanti rimasti, per sopperire alla sfortuna dei compagni, dovranno tirare fuori il meglio di loro, anche perché i gol dall’attacco scarseggiano e non poco. Quello di Braaf nel match di Benevento è stato infatti un lampo in un incontro dove ancora una volta la differenza per i friulani sottoporta la stavano facendo i centrocampisti. Sicuramente sarà l’occasione per alcuni elementi per provare magari a ritagliarsi anche un po’ di spazio e, soprattutto, fiducia, in un’annata dove il reparto avanzato è stato un po’ troppo sterile e quindi diversi elementi, anche tra coloro che sono rimasti sani, è normale siano in discussione per l’anno prossimo. Tralasciando il riscatto del talentino dal City, non è un caso infatti che i friulani stiano tenendo d’occhio la situazione legata a Nwankwo Simy, bomber del Crotone che, a differenza dei pitagorici, resterà in Serie A, visto il tanto mercato portatogli dai ben (per ora) 19 gol messi a segno quest’anno.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000