Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

PSG-Nizza 2-1, le pagelle: Messi apre con una magia, Mbappé trova il gol da tre punti

PSG-Nizza 2-1, le pagelle: Messi apre con una magia, Mbappé trova il gol da tre puntiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 1 ottobre 2022, 23:12Calcio estero
di Lorenzo Carini

Risultato finale: PSG-Nizza 2-1

PSG
Donnarumma 6 - Probabilmente avrebbe potuto accennare un'uscita sul cross di Atal che ha portato al gol di Laborde. Per il resto, non ci sono stati particolari problemi questa sera per l'ex Milan.

Mukiele 6 - Pasticcia clamorosamente sul gol del Nizza, poi si riscatta alla grande mettendo la firma sull'assist per il definitivo 2-1 di Mbappé: gara dai due volti per lui, ma sufficienza meritata anche alla luce del risultato finale che ha reso meno pesante il suo errore.

Marquinhos 6 - Regge senza particolari problemi il confronto con gli attaccanti rossoneri: bravo a spuntarla anche nei momenti più complicati.

Ramos 6 - Non ha particolari problemi in fase difensiva: per l'ex Real Madrid è una partita tutto sommato tranquilla.

Hakimi 5,5 - Solo due imbucate sulla corsia di sua competenza: decisamente troppo poche, ci si sarebbe aspettati qualcosa in più.

Ruiz 5 - L'ex Napoli appare abbastanza in ombra fin dal primo minuto. Poco coinvolto a centrocampo, tocca una manciata di palloni e non trova mai il guizzo per mettersi in evidenza. Dal 71' Sanches 6 - La sua partita dura una manciata di minuti: viene messo ko da un problema muscolare. Dall'87' Pereira s.v.

Vitinha 5,5 - Manovra tanti palloni nella sua zona di campo, ma non è sufficientemente brillante negli ultimi venti metri. Non convince a pieno questa sera.

Bernat 5 - A sinistra soffre le ripetute incursioni di Atal, che lo brucia anche nell'azione del gol del momentaneo pareggio. Ha disputato partite migliori nel corso della sua lunga carriera. Dal 59' Mendes 6 - Qualche buona sgroppata sull'esterno, ma nulla di più: anch'egli si ritrova a contenere a fatica le imbucate di Atal.

Messi 7 - Difficile trovare un aggettivo adatto per descrivere il gol su punizione che ha sbloccato la contesa. E' la pedina fondamentale di questo PSG: fa tutto nel modo giusto, non sbaglia niente e si prende una meritatissima standing ovation nel finale. Dall'87' Sarabia s.v.

Ekitike 5 - Schierato a sorpresa dal primo minuto, non riesce in alcun modo a fare la differenza: poco assistito dai compagni, non fa nulla per andarsi a prendere palloni giocabili. Dal 59' Mbappé 7 - Gioca un match di tutt'altro livello rispetto a quello del giocatore che ha rimpiazzato: impiega pochissimo a calarsi nella parte e a meno di dieci minuti dalla fine realizza il gol del 2-1 che consente di operare il controsorpasso al Marsiglia.

Neymar 5,5 - Si muove tanto anche in fase di non possesso, ma negli ultimi venti metri si vede davvero con il contagocce: al di sotto della sufficienza.

Christophe Galtier 6,5 - Il suo PSG scardina a fatica il muro difensivo eretto dal Nizza: al Parco dei Principi arrivano tre punti d'oro per la squadra della Capitale, che torna in testa alla classifica di Ligue 1 con due punti di vantaggio sul Marsiglia. Bene Messi, male Ekitike: la scelta di lanciare quest'ultimo dall'inizio non ha pagato.

NIZZA
Schmeichel 5,5 - Non può nulla sul meraviglioso calcio di punizione di Messi. Il gol del raddoppio, invece, nasce da un suo rilancio tutt'altro che impeccabile.

Atal 6,5 - Il terzino destro rossonero disputa una partita davvero ottima: spinge senza sosta dalla sua zona di campo, entrando sempre nel vivo delle azioni offensive operate da Nizza. E' suo, tanto per cambiare, l'assist per il pareggio di Laborde. Dal 76' Lotomba s.v.

Dante 6,5 - Fa valere tutta la sua esperienza al centro della difesa.

Viti 6,5 - Buona prova da parte dell'ex calciatore dell'Empoli, che non sfigura affatto nel confronto con le stelle del PSG. Segnali molto incoraggianti in vista del futuro.

Bard 6,5 - Anch'egli, al pari dei compagni di reparto, disputa una partita ben al di sopra della sufficienza, approfittando anche della "brutta copia" di Hakimi. Tiene a bada senza particolari esitazioni tutti i riferimenti offensivi del PSG.

Lemina 5,5 - Non si vede molto in mezzo al campo. L'ex Juventus lascia il campo nella ripresa in condizioni fisiche non proprio esaltanti: andrà valutato nelle prossime ore. Dal 76' Beka Beka s.v.

Ramsey 5,5 - Tenta di mettersi in proprio nel finale di primo tempo, ma il suo tiro da posizione defilata viene bloccato agevolmente da Donnarumma: è questo il suo unico spunto offensivo della serata, terminata poco dopo l'ora di gioco. Dal 62' Thuram 6 - Non ha modo di farsi vedere nello spezzone di gara che gli viene concesso da Favre.

Rosario 6,5 - Come prevedibile, si abbassa sulla linea dei centrali difensivi andando ad irrobustire la linea a protezione di Schmeichel: prestazione molto buona.

Barkley 5,5 - Costretto a giocare ben lontano dall'area di rigore avversaria, appare quasi spaesato. Dal 62' Pépé 6 - Nell'ultimo spezzone di partita, non riesce a fare la differenza.

Laborde 6,5 - Illude il Nizza realizzando il gol dell'1-1 approfittando di un errore abbastanza incredibile da parte di Mukiele: ricorderà a lungo la marcatura al Parco dei Principi, ma per sua sfortuna non è servita per ottenere un risultato positivo. Dall'84' Delort s.v.

Diop 5,5 - Al pari di Barkley, si muove a distanza siderale dall'area di rigore del PSG: a differenza del compagno, però, sembra leggermente più pimpante in fase di non possesso.

Lucien Favre 6,5 - E' arrivata una sconfitta sul campo di una delle squadre più forti d'Europa, ma il "suo" Nizza non ha affatto sfigurato. I rossoneri hanno giocato alla pari contro la corazzata parigina, pur senza creare un nutrito numero di occasioni da gol: segnali incoraggianti per le prossime gare, ma da domenica 9 bisognerà ritrovare a tutti i costi la vittoria.