Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Atalanta, dopo Gomez si rischia il caso Ilicic. Gasp non ci sta, serve un cambio d'atteggiamento

Atalanta, dopo Gomez si rischia il caso Ilicic. Gasp non ci sta, serve un cambio d'atteggiamentoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 26 febbraio 2021 09:00Serie A
di Patrick Iannarelli

La voce di Gian Piero Gasperini si è sentita, nel momento cruciale del match c’era la necessità di dare una svolta. Nelle ultime partite Josip Ilicic non ha reso al meglio, dopo la sfida di San Siro contro il Milan ha subito una netta involuzione. Minutaggio inferiore, qualche esclusione di troppo e una forma fisica che deve assolutamente migliorare in vista del match di ritorno contro il Real Madrid. Mercoledì lo sloveno è partito dalla panchina, ma dal 56’ in poi ha avuto modo di poter fare la differenza. Risultato? Un giocatore costantemente a braccia spalancate per lamentarsi della poca precisione dei compagni. Un atteggiamento completamente lontano da quello che vuole mister Gasperini.

LE URLA DEL GASP - "Dai non mollare. Datti da fare invece di alzare le braccia. Si stanno facendo un mazzo per te". L’allenatore di Grugliasco non ha di certo utilizzato mezzi termini per poter spronare il numero 72: Ilicic si è girato verso Pessina accusando il compagno di poca precisione nella rifinitura, ma la reazione del tecnico non si è fatta attendere. Vista la prova difensiva dei nerazzurri il fantasista avrebbe dovuto pensare a giocare: le lamentele, almeno in quel frangente, dovevano essere messe da parte. Infine la sostituzione a tre minuti dal termine: un segnale chiaro nonostante la smentita del Gasp.

CAMBIO DI ROTTA - La sfida col Real non è la prima gara in cui Ilicic sbaglia parecchi palloni. Troppi ricami - anche nei momenti meno opportuni - e un atteggiamento incostante con i compagni: se tutto va bene lo sloveno gira coi tempi giusti e la Dea viaggia senza intoppi, al contrario si rischia di perdere palla con troppa facilità. Al momento ancora non si può parlare di caso, ma dopo Gomez bisogna muoversi con la dovuta cautela. Gasperini è sicuramente contrariato, già con la Sampdoria lo sloveno dovrà cambiare registro. L’Atalanta ha bisogno delle sue giocate, ma lo stesso Ilicic ha bisogno di una squadra che lo ha coccolato e aspettato nel momento del bisogno.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000