Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Da Vieri a Diamanti, D'Aversa, Maccarone e Giuntoli. 42 anni dopo, i Toccafondi salutano Prato

Da Vieri a Diamanti, D'Aversa, Maccarone e Giuntoli. 42 anni dopo, i Toccafondi salutano PratoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com
giovedì 29 aprile 2021 14:34Serie D
di Marco Conterio

Quarantadue anni. Di alti, bassi, soddisfazioni, campioni, giovani, sorrisi, delusioni, sprofondi, trofei. Quarantadue anni di una realtà di provincia che sotto ogni aspetto ha vissuto l'era Toccafondi. Prima Andrea Toccafondi, Presidente dal 1979 al 2014. Poi il figlio Paolo Toccafondi, prima portiere e poi guida del club. Quarantadue anni dove il Prato non è mai riuscito a tornare in Serie B. Ci ha provato, ha lottato, ha combattuto. Ha sfiorato la categoria alla fine degli anni '80, è stata tra le grandissime certezze della C1 negli anni '90 e poi il declino in questo decennio. Nel 2017 retrocede in Serie D e nonostante il secondo posto della scorsa stagione, ancora non è riuscito a tornare tra i professionisti.

Storie di campioni I quarantadue anni di Prato sono stati una carrellata di giocatori che sono stati lanciati o che hanno chiuso la carriera a Prato. La soddisfazione più importante degli ultimi anni, la Coppa di C vinta contro il Lumezzane. A decidere, il gol di Nicola Padoin. In panchina c'era Vincenzo Esposito, il tecnico che più di ogni altro è stato l'icona del Prato, da giocatore e poi a lungo da allenatore. In campo tanti simboli. Nella gestione Toccafondi anche un primo Christian Vieri, che in quelle latitudini inizia il percorso da calciatore. Alessandro Diamanti, sempre e da sempre legato al club del Lungobisenzio. Negli anni '80 il simbolo era certamente Marco Rossi, nella Hall of Fame presentata nel 2012 c'è spazio chiaramente anche per Michele De Agostini e negli anni più recenti è stato un giocatore dei lanieri anche Luca Antonini. Dal Prato sono transitati anche un giovanissimo Carlo Cudicini, che coi toscani si guadagna l'Under 18 azzurra, poi Massimo Maccarone che dai biancoazzurri conquistò l'Under 20. E tra le bandiere del Prato, negli anni '90, c'è anche un dirigente di una squadra di A, Cristiano Giuntoli, e un tecnico come Roberto D'Aversa. Ma oggi tutto finisce e starà a Commini Group rilanciare una squadra che ha perso tanto di quel che era o di quel che sognava di essere. Quarantadue anni dopo, si è chiusa l'era Toccafondi a Prato.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000