Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Inter, tra delusione e programmazione: serve concretizzare sul mercato

Inter, tra delusione e programmazione: serve concretizzare sul mercatoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 24 maggio 2022, 07:00Serie A
di Gianluigi Longari
fonte Sportitalia

Delusione cocente, nonostante fosse già stata metabolizzata dalla sconfitta di Bologna in poi. L’onore delle armi reso al Milan per lo scudetto meritevolmente conquistato, non allevia i rimpianti in casa nerazzurra per ciò che sarebbe potuto essere ed invece non è stato. Partono da qui le riflessioni improntate al futuro, dalle parole di Inzaghi che chiede chiarezza alla proprietà e dalla società che assicura un rilancio dal punto di vista delle ambizioni e della competitività su tutti i livelli. Elemento imprescindibile per perseguire l’obiettivo sarà un’estate da protagonisti, e non solo con le operazioni in uscita come accaduto un’estate fa. Ed allora a lato di un probabile sacrificio che si cercherà di evitare con cessioni minori, occorrerà concretizzare le trattative intavolate nelle passate settimane per prendere un vantaggio forse incolmabile rispetto alla concorrenza. A partire da Gleison Bremer, per il quale il Torino attende di iniziare a ragionare su cifre tangibili e concrete più che su manifestazioni di interesse, passando per Paulo Dybala. In questo senso il segnale di reciproca priorità che l’Inter e la Joya si sono lanciati è stato vicendevolmente rispettato. Spetta ai nerazzurri andare a dama per regalare ad Inzaghi il talento cui affidare il rilancio. Magari con la permanenza di chi ha contribuito a portare a termine un’annata spettacolare, ma conclusasi con un amaro in bocca realmente difficile da addolcire.

Primo piano
TMW Radio Sport