Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juve saluta Cherubini: l'uomo che ha voluto la seconda squadra

La Juve saluta Cherubini: l'uomo che ha voluto la seconda squadraTUTTO mercato WEB
domenica 16 giugno 2024, 06:45Serie A
di Camillo Demichelis

La Juventus si appresta a vivere una vera e propria rivoluzione a 360 gradi. Infatti, dopo aver ufficializzato Thiago Motta come nuovo allenatore, anche a livello dirigenziale si stanno vedendo i primi cambi. Giuntoli, in questa stagione, potrà contare sul suo storico braccio destro Pompilio appena arrivato dal Napoli e nel giro di qualche settimana verrà raggiunto anche da Stefanelli, fresco di addio al Pisa. Sarà una Juventus completamente nuova e scelta interamente da Giuntoli.

Dopo 12 anni la Juventus dice addio a Cherubini.
La Juventus, tramite il proprio sito internet ufficiale, ha salutato dopo 12 anni Federico Cherubini: “Dopo dodici anni, ricchi di soddisfazioni e successi, il prossimo 30 giugno si chiuderà l'avventura di Federico Cherubini alla Juventus. Un viaggio, iniziato nel 2012, che ha visto Cherubini arrivare in bianconero dal Foligno e l’ha portato a occuparsi a tutto tondo del mondo Juventus. Diverse vesti, ma un unico filo comune in ogni ruolo ricoperto: competenza e professionalità. Con queste due parole possiamo riassumere i dodici anni alla Juventus di Federico che ringraziamo per il lavoro svolto facendogli un grande in bocca al lupo per il futuro". Il principale regalo che Cherubini lascerà alla Juventus è la creazione della seconda squadra. Un lavoro rivoluzionario che ha permesso ai bianconeri di poter far crescere giocatori importanti come: Fagioli, Miretti, Huijsen, Soulè, Iling Jr e tanti altri.

La Juve non molla Calafiori. Intanto il difensore brilla con la nazionale.
La Juventus continua ad aver in testa Riccardo Calafiori. Infatti, i bianconeri hanno inserito il difensore del Bologna nelle loro priorità per rinforzare la difesa. Gli emiliani continuano a chiedere una cifra molto elevata per il centrale, anche a causa del 40% sulla futura rivendita che il Bologna dovrà versare al Basilea. Intanto Calafiori ha brillato nel debutto dell’Italia di Spalletti contro l’Albania. Il centrale difensivo ha vinto il 100% dei duelli aerei e ha realizzato il 93% dei passaggi (99/106), tutto questo condito anche da 5 palle recuperate e 3 intercetti. La Juventus non ha scoperto certamente ieri le qualità di Calafiori, ma purtroppo per lei il prezzo rischia di aumentare di parecchio.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile