Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Sacchi: "Torino e Milan dimostrano che le idee contano più dei soldi. Juric e Pioli nati tattici"

Sacchi: "Torino e Milan dimostrano che le idee contano più dei soldi. Juric e Pioli nati tattici"TUTTOmercatoWEB.com
domenica 30 ottobre 2022, 10:27Serie A
di Andrea Piras

Arrigo Sacchi, intervistato dall'edizione odierna della Gazzetta dello Sport ha parlato di Torino e Milan, avversarie questa sera: "Il progetto. Senza progetto non si costruisce nulla. Milan e Torino sono due squadre che hanno uno stile e che, attraverso le idee, migliorano i giocatori. Penso anche al Napoli, che con l’organizzazione e una manovra offensiva ha fatto crescere tanti elementi che non erano considerati campioni. Il gioco è importante come la trama di un film: i migliori attori non bastano per preparare un capolavoro. Gli allenatori sono come registi cinematografici o direttori d’orchestra. E Pioli e Juric fanno benissimo il loro lavoro. Quando hai un gioco, salvi i bilanci. Quando non hai gioco, devi spendere tanti soldi per affidarti ai grandi campioni che costano molto. Il Torino è un collettivo in cui tutti i giocatori sono importanti proprio perché sono sempre connessi tra loro. E lo stesso discorso vale per il Milan, che incontra qualche difficolta solo quando si allunga e fa emergere le lacune individuali. Queste due società stanno dimostrando che le idee contano più dei soldi".

Cosa le piace di Pioli e Juric?
"Sono nati tattici, ma stanno diventando strateghi. E questo è un passaggio fondamentale. Juric è stato bravissimo a insegnare la fase difensiva, i raddoppi, la pressione: la sua visione del calcio, insomma. Pioli ha creato nel tempo una squadra che ama giocare e attaccare: il Milan comanda le partite come piace al suo tecnico".

Primo piano
TMW Radio Sport