Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Da Donnarumma al caso Mbappe-Neymar, il PSG è una bomba a orologeria

Da Donnarumma al caso Mbappe-Neymar, il PSG è una bomba a orologeriaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
lunedì 27 settembre 2021 16:12Il corsivo
di Gaetano Mocciaro

Le immagini di Kylian Mbappé che, appena giunto in panchina si lamenta di Neymar, dando al brasiliano, reo di non passargli la palla, del clochard, è l'immagine di quel che è il Paris Saint-Germain oggi: tante grandi individualità, troppe primedonne ma non una squadra.

Del resto una scelta chiara della proprietà qatariota, che a poco più di un anno dai Mondiali ha allestito una sorte di Harlem Globetrotters del calcio, con i suoi pro e suoi contro. Una scelta chiara ribadita il 31 agosto, quando è arrivato il no all'offerta monstre del Real Madrid proprio per Mbappé, che fra poco più di tre mesi sarà libero di trattare con chi vuole e salutare a giugno a parametro zero. Un caso spinoso in più per Mauricio Pochettino, tecnico che in questo PSG ha tutto da perdere. E che in questo primo mese ha già avuto un primo assaggio di quanto sarà difficile arrivare a fine stagione. L'aveva già capito lo scorso 19 settembre, quando ha "osato" sostituire Lionel Messi. E la Pulga, di tutta risposta, gli ha negando la stretta di mano. Messi ancora fermo a zero reti in tre partite e anche di questo Pochettino è ritenuto colpevole, per non aver messo le tre stelle nelle condizioni migliori per divertire e divertirsi.

Il problema dell'ex Tottenham non è solo davanti, ma anche negli altri reparti dove la troppa abbondanza sta rendendo la gestione complicata. E fortuna che le indisponibilità di alcuni elementi (Messi, Verratti, Ramos) ha reso le scelte più semplici. Di fatto a centrocampo giocatori come Rafinha e Paredes sono destinati a giocare col contagocce.

Dietro Sergio Ramos sembra un investimento sbagliato: non si è mai visto in campo, nemmeno in amichevole e il rientro in campo è stato fin qui via via posticipato. E alla sua età l'infortunio al polpaccio sembra non permettergli di recuperare adeguatamente. L'ex capitano del Real Madrid, inoltre, nei suoi primi giorni in Francia avrebbe creato del malumore fra i dipendenti del club a causa di alcuni atteggiamenti da star che hanno fatto storcere il naso a molti.

Arrivando infine al capitolo portiere, fa specie vedere come il giocatore votato come migliore di Euro 2020 (Donnarumma) sia confinato prevalentemente in panchina, trovando spazio giusto contro la squadra sulla carta più debole di Ligue 1 e contro il Lione. Il primo mese ci ha detto che Keylor Navas parte davanti e fin qui tutto legittimo, considerando che il costaricano è stato votato miglior portiere di Ligue 1 nonché definito da Nasser Al-Khelaifi "miglior portiere al mondo" lo scorso 26 aprile, dopo il rinnovo fino al 2024. La domanda da porsi è: perché allora prendere Donnarumma? Il diretto interessato non ha parlato ma i mugugni iniziano a filtrare e persino le voci di mercato, già ora a settembre.

Solo il cammino senza intoppi in Ligue 1, dato peraltro per scontato, sta tenendo la situazione più o meno a bada anche se un primo campanello d'allarme è arrivato dalla Champions League, dove il piccolo Brugge è riuscito a imporre il pari al gigante parigino. E ora c'è la prova del nove del Manchester City, che rischia di scoperchiare il vaso di Pandora.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000