Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Arabia Saudita-Messico 1-2, le pagelle: Chavez e Pineda due spine. Al Owais limita i danni

Arabia Saudita-Messico 1-2, le pagelle: Chavez e Pineda due spine. Al Owais limita i danniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 1 dicembre 2022, 06:46Qatar 2022
di Tommaso Maschio

Arabia Saudita-Messico 1-2
47’ Martin (M), 52’ Chavez (M), 90’+5’ Al Dawsari

ARABIA SAUDITA (a cura di Paolo Lora Lamia)
Al Owais 6,5 - Un paio di interventi nella prima frazione di gioco, contro un Messico intraprendente ma non eccessivamente pericoloso. Nella ripresa limita i danni e può fare poco sui due gol subiti, risultando nel complesso il migliore dei suoi.

Alganham 5 -Molto coinvolto in fase difensiva ma, quando ne ha l'occasione, prova anche a spingere chiudendo le sue folate con inserimenti in area o cross per le punte. Decisamente più sottotono nella ripresa. Dall'88' Bahebri sv.

Al Amri 5 - Fa il suo dove al centro della difesa araba nella prima frazione di gioco, soffrendo decisamente di più con il procedere del match.

Al Tambakti 5 - Compie diversi interventi difensivi, risultando efficace in avvio per poi essere in più di un'occasione in balia dell'attacco avversario dopo l'intervallo.

Al Bulayhi 6 - Gioca quasi 40 minuti con una buona tenuta difensiva, per poi lasciare il campo per un problema fisico. Dal 38' Sharahili 5,5 - Va ad infoltire il centrocampo, avendo vita difficile contro i dirimpettai messicani.

Al Birakan 5,5 - Nella prima frazione di gioco, è uno dei pochi che provano ad impensierire Ochoa. Seconda parte di gara più in ombra da parte sua.

Abdulhamid 5 - Leader del centrocampo arabo, si fa notare prevalentemente in fase di rottura. Fatica a contenere le veloci azione messicane dopo l'intervallo.

Al-Hassan 6 - Insieme ad Abdulhamid cerca di stoppare le ripartenze messicane, riuscendoci in qualche circostanza. Dal 46' Madu 5,5 - Va a ricoprire il ruolo di terzino sinistro, faticando a contenere il Messico nella sua zona di competenza.

Al Dawsari 6 - Il protagonista dell'esordio ai Mondiali contro l'Argentina non si ripete, faticando ad incidere negli ultimi metri. Merita la sufficienza solo per il gol che nel finale chiude la gara sull'1-2 per il Messico.

Kanno 5,5 - Parte in avanti insieme ad Al-Shehri, per poi retrocedere il suo raggio d'azione per aumentare la densità in mezzo al campo. Qualche buona giocata in fase di sviluppo della manovra.

Al-Shehri 5 - Il gioco difensivo della squadra di certo non lo aiuta, avendo pochi palloni a disposizione e dovendo spesso battagliare da solo contro il centrali messicani. Dal 62' Alobud 5,5 - Ingresso in campo senza grossi squilli da parte sua, in una ripresa in generale da dimenticare per la sua squadra.

Hervé Renard 5,5 - L'Arabia concentrata e baldanzosa della prima gara è un lontano ricordo. Dopo un primo tempo passato più a contenere che a rendersi pericolosa, la sua squadra crolla nella ripresa sotto i colpi del Messico. Prova negativa, in un Mondiale in cui rimane comunque la soddisfazione di aver battuto l'Argentina.

MESSICO
Ochoa 6- Praticamente inoperoso. L’Arabia non trova mai i pali della porta e lui deve solo occuparsi di qualche uscita. Serata tranquilla fino all’ultimo secondo in cui non può nulla sulla rete saudita.

Sanchez 6,5- Tanta corsa su e giù per la fascia cercando di appoggiare la fase offensiva sia nel primo sia nel secondo tempo. Aiuta Vega come Lozano con sempre la stessa intensità fino a quando deve alzare bandiera bianca. Dal 86’ K. Alvarez Sv- Pochi minuti per sostituire il compagno infortunato.

Montes 6,5- Pregevole il tocco di tacco in occasione del vantaggio messicano. Dietro controlla le punte, piuttosto scariche, saudite senza dover ricorrere a grandi interventi. Nel finale si perde Al-Dawsari in occasione del gol.

Moreno 6- Come il compagno ha vita facile a tenere a bada le punte avversarie quando si fanno vedere in avanti. Bene anche nel palleggio per far ripartire l’azione. Nel finale si perde Al-Dawsari in occasione del gol.

Gallardo 6,5- Buona spinta sulla corsia mancina, diversi cross pericolosi messi in mezzo e pochissima fatica a tenere gli avversari in fase difensiva. Nella ripresa è un po' meno continuo, ma il suo contributo non manca mai.

Pineda 7- Il più vivace della linea mediana con continui inserimenti negli spazi a ridosso dell’area di rigore e diverse conclusioni velenose che però non producono reti. L’ultima pochi secondi prima di essere sostituito con il pallone che finisce di un soffio a lato.dal 76’ Rodriguez 6- Qualche buon affondo, ma può poco nel suo quarto d’ora in campo.

E. Alvarez 6- Si disimpegna bene in mezzo al campo anche se è meno appariscente dei due compagni di reparto. Tanto lavoro oscuro in fase di copertura e d’avvio dell’azione. Dal 86’ Funes Mori sv- Entra per dare peso all’attacco, ma oltre a qualche duello aereo non incide troppo.

Chavez 7- Letale sui calci da fermo. Dal suo angolo nasce il gol del vantaggio e poi raddoppia con una punizione magistrale pochi minuti dopo. Sfiora anche la doppietta personale ed è un pericolo costante con le sue aperture e i suoi tiri dalla distanza.

Lozano 6,5- Motorino instancabile sia a destra sia a sinistra, attacca sempre la profondità e la difesa avversaria raramente riesce ad arginarlo. Gli manca però il colpo del ko, con un gol annullato per fuorigioco, mancando un po' in precisione.

Martin 6,5- Attaccante centrale di grande sacrificio. Pressa i portatori, aiuta la squadra, apre spazi e serve assist, come a Pineda prima di uscire dal campo. Ha il merito di sbloccare la gara con un gol da rapace d’area, ma spreca malamente il pallone del possibile 3-0. dal 76’ Jimenez 5,5- Anche lui cerca di dare il suo contributo per la vittoria, ma non riesce a incidere in zona offensiva. Continua il suo periodo poco brillante.

Vega 5,5- Parte bene entrando in un paio di buone occasioni pericolose, ma poi si spegne pian piano anche perché il Messico preferisce affondare dal lato opposto. Prestazione piuttosto impalpabile che si conclude dopo appena un tempo. Dal 46’ Antuna 6- Si muove tanto in attacco agendo principalmente sulla sinistra. Affonda e cerca la rete, trovandola anche se in fuorigioco, ed è una spina costante nella difesa saudita. Gli manca però quel killer instinct per segnare un gol che sarebbe voluto dire ottavi di finale.

Allenatore Martino 7- La miglior prestazione del Messico in questo Mondiale, ma per la prima volta dopo 7 edizioni la squadra saluta alla fase a gironi. Squadra brillante, gioco vivace e offensivo, ma manca un terminale affidabile che possa concretizzare la mole di lavoro. Non è però colpa sua se i tempi del Chicharito sono lontani.

Primo piano
TMW Radio Sport