Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
esclusiva

Ancona (Corriere dello Sport): "Monza, il futuro promette bene"

ESCLUSIVA TMW - Ancona (Corriere dello Sport): "Monza, il futuro promette bene"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 1 dicembre 2022, 08:00Serie A
di Luca Cilli

La prima parte di stagione del Monza a conti fatti è stata positiva. La squadra al momento è ampiamente fuori la zona retrocessione ed è a ridosso della parte centrale della classifica. Adriano Ancona, giornalista ed inviato del Corriere dello Sport al seguito dei brianzoli, analizza dal suo punto di vista il percorso della squadra di Raffaele Palladino con uno sguardo anche sul futuro più immediato.

Come giudichi la prima parte di stagione del Monza?

"Palladino ha dato la svolta, è stato un toccasana per il Monza. In due mesi ha saputo fare quello che a un allenatore all'esordio in A e tra i professionisti forse riesce in un anno: il 90% del merito è suo. Ha ricreato entusiasmo e fatto parlare i numeri, nel senso che il mini-campionato fatto di scontri diretti per la salvezza finora ha presentato un Monza impeccabile. Convertendo leggermente il modulo e facendo risultati anche con una difesa costretta più volte in emergenza. Palladino ha perso Ranocchia e Pablo Mari e in parallelo Izzo è stato fermo per alcune partite. Di recente si è bloccato anche Sensi: il plusvalore è stato trovare sempre la formula giusta per il Monza"

Cosa ti aspetti alla ripresa del campionato?

"I margini di miglioramento ci sono, questo Monza promette bene. Palladino ha vinto più di metà delle partite da quando è arrivato, e tutte senza prendere gol, oltre al passaggio del turno in Coppa Italia. Di solito un allenatore non ha la bacchetta magica, ma questa è un’eccezione. Quindi, prima di tutto i numeri a breve termine: battere Cremonese e Sassuolo entro la metà del campionato, metterebbe il Monza in media per la salvezza"

Sul mercato quali sono le necessità del Monza?

"La prima è quella di fare quadrato attorno ai giocatori che sono realmente parte del progetto: il lascito dello scorso mercato è stato ingombrante se pensiamo ai molti giocatori fuori lista. Un difensore in più serve senz'altro. Mentre Sensi, che tornerà sicuramente a mercato ormai concluso, va in quadrato secondo la propria condizione fisica: magari va trovato un centrocampista di rottura, visto che il Monza in quel settore ha già molta qualità"

È possibile pensare ad un piazzamento nella parte sinistra della classifica?

"La risposta è nei risultati di Palladino, che sta marciando a un ritmo da Europa. Però nel suo lavoro fin qui è stato importante anche il saper sgravare la squadra di alcuni pesi. Il Monza ha trovato un allenatore capace di dare un equilibrio totale. Poi come valore assoluto la squadra non è inferiore a quelle dall'8° posto in giù"

Da quale calciatore in particolare ti aspetti qualcosa di più nel momento in cui ripartirà la stagione?

"Caprari sembra ancora lontano dai suoi dodici gol dello scorso campionato, nonostante ora giochi con lo stesso modulo. Ha fatto tutte le partite, con solo due subentri e il resto da titolare: è stato l'unico vero punto fermo nel corso della stagione: l'anno scorso ha dato il meglio di sè dalla 16° in poi, magari farà lo stesso stavolta"

© Riproduzione riservata