Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
live

Napoli, De Laurentiis: "Acquisti? Solo con uscite..."

LIVE TMW - Napoli, De Laurentiis: "Acquisti? Solo con uscite..."TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 18 maggio 2022, 14:01Serie A
di Arturo Minervini
Il ritiro a Dimaro si terrà dal 9 al 19 luglio. A breve le sue parole su Tmw.

Il Napoli programma la prossima stagione, con il presidente Aurelio De Laurentiis presente al centro sportivo di Castel Volturno per presentare in conferenza la prima tappa estiva: il ritiro a Dimaro che si terrà dal 9 al 19 luglio. A breve le sue parole su Tmw.

"Il ritiro in Trentino diventa un momento importante, saremo in pieno mercato e ci saranno delle novità anche in chiave mercato per chi segue l'evoluzione di una squadra. Ci saranno delle amichevoli, avremo finalmente la possibilità di ospitare nelle tribune più di mille persone. Prima del Covid, avevamo avuto una affluenza di settantamila napoletani venuti da ogni luogo, ci auguriamo che senza limitazioni e distanziamenti si possano riprendere le attività di intrattenimento anche in piazza per intrattenere chi verrà in Trentino. Mi piacerebbe vedere i giornalisti impegnati nel rafting, sarebbe divertente fare una discesa tutti insieme facendo una battaglia navale sul fiume. Così lì ci può 'sfanculare' senza problemi (ride, ndr). Sarà un ritiro importante perchè ci sarà una ricostruzione anche psico-fisica dopo due anni molto difficili per tutti. Quando vedi Real Madrid e City giocare certe gare, si riaccende la speranza per innalzare anche il livello del calcio italiano. Qualcuno ha detto che questo campionato è stato ridimensionante, io non credo. Siamo in venti, ma non si può vincere sempre. Poi qualcuno dirazzando lo ha fatto nel passato, ma anche lì adesso hanno qualche problema".

Si attende sempre la locandina del ritiro per vedere quali giocatori sono presenti...

"Perchè voi volete sapere chi c'è e chi non c'è per capire se restano o meno. Potrei fregarvi, fare una carrellata dei calciatori che sono stati nel Napoli in questi diciotto anni. Chi è che deve rimanere? Anguissa sicuramente rimane. Se vi dovessi dire tutto quello che abbiamo in mente, sarebbe come 'sgamare' un qualcosa di già vissuto".

Come si gestisce la pausa per i Mondiali?
"Durante i Mondiali, dai quali l'Italia è stata esclusa, ma dal 1 dicembre ci saranno molti giocatori che potranno rientrare perchè non tutti arrivano in fondo alla competizione. Dal 23-24 novembre stiamo cercando di organizzarci con altre squadre italiane per poter fare qualche cosa. Dove? Si era parlato di Stati Uniti, Emirati, ci potrebbe essere il Nord Africa. C'è una commissione di Lega che sta vagliando tutte le opportunità. Poi non puoi convincere tutti a partecipare, magari qualcuno si è già organizzato diversamente. Non possiamo pensare di stare fermi dal 15 novembre al 6 gennaio, quando torniamo a giocare dobbiamo essere pronti a non soffrire".

Ci sarà anche Olivera tra le facce che vedremo in ritiro, visto che lo state seguendo da molto...
"Ne stiamo seguendo tanti..."

Con una stagione così compressa sul punto degli impegni, c'è l'esigenza di chiudere prima la campagna acquisti
"Questa domanda non c'entra nulla con il Trentino. È una domanda a cui tra l'altro si risponde da solo. Così la smettete di inventarvi qualsiasi cosa sulla Gazzetta".

Questo è l'ultimo anno di contratto con Dimaro. State pensando a rinnovare l'accordo?

"Sono mesi che parliamo di questa possibilità, bisogna sedersi e parlare. La volontà c'è".

Tra i volti che vedremo in Trentino, ci sarà quello di Mertens?

"Ci siamo visti con Mertens, ci dovremmo incontrare di nuovo. A me sembra inopportuno, da parte di chiunque, mettere pressioni, speranze e delusioni quando si sta ancora giocando. Se uno è veramente interessato non scompare, a fine campionato si parla senza problemi. Il 22 faremo questa gara con 80° all'ombra, poi vediamo nei giorni successivi per incontrarsi. Con mister Spalletti ci dobbiamo incontrare molto più spesso le basi del mercato. Non è che dobbiamo scomparire quando finisce il campionato, siamo una realtà permanente rispettosa dei ruoli e delle personalità. Il dialogo è alla base di qualunque successo".

Torneranno gli incontri con i tifosi?

"Sicuramente ci saranno gli autografi per i tifosi, ma sempre con cautela. Vedo che tutti quanti ti abbracciano, ti danno la mano, forse qualcuno non ha capito quello che è successo in questi due anni. Di riprendermi il Covid a 72 anni non mi va..."

Ci saranno ancora sorprese a Dimaro, come la notte che arrivo in ritiro Higuain?
"Lo portai io a Dimaro, non sapeva niente nessuno. Ricordo che Bigon si offese, mi disse 'Ma io non sapevo niente'. E se lo sapeva che sorpresa era? In realtà corrono ancora cattivi tempi nel mercato, per tutti. Ci sono acquisti se ci sono uscite".

14.06 Termina la conferenza stampa di Aurelio De Laurentiis.