Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Le pagelle della Fiorentina - Un posto al sole per Nzola. Biraghi al bacio, Dodo a testa alta

Le pagelle della Fiorentina - Un posto al sole per Nzola. Biraghi al bacio, Dodo a testa altaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
venerdì 17 maggio 2024, 22:48Serie A
di Dimitri Conti

Risultato finale: Fiorentina-Napoli 2-2

Terracciano 6 - Freddato al primo tiro in porta, osserva il colpo di testa di Rrahmani mentre entra. Può poco anche sulla perfetta parabola inventata da Kvaratskhelia.

Dodo 6,5 - Costretto a battagliare contro un certo Kvaratskhelia, lo scorso anno al Franchi aveva saputo domarlo e non si spaventa. Alla fine ne uscirà a testa alta.

Martinez Quarta 5,5 - Di nuovo una marcatura leggera che costa un gol, stavolta su Rrahmani. Gioca bene d’anticipo ma certi errori nelle letture dei momenti rimangono.

Milenkovic 6 - Confermato ancora al centro della difesa, mette alle spalle almeno per una notte le recenti difficoltà, riuscendo a gestire la marcatura su Simeone.

Biraghi 7 - Confeziona il pari viola battendo Meret: la sua punizione perfetta bacia la traversa. Per il resto qualche problemino scarso con Politano ma il gol ha il suo peso.
Dal 78’ Parisi sv.

Arthur 6 - Viaggia su ritmi inferiori rispetto al Monza lunedì scorso, ma ciò non vuol dire che la sua prestazione sia tutta da buttare. Sotto ritmo, ma perde pochi palloni.
Dall’87’ Lopez sv.

Bonaventura 5,5 - La forma fisica ideale è lontana, ci mette un po’ a prendere confidenza con i ritmi della partita. Se è davvero l’addio al Franchi, lo sognava differente.

Gonzalez 5,5 - Segnato di rosso dagli avversari, i difensori del Napoli non lo perdono mai di vista, consci della sua pericolosità. E così si accende solo a tratti.

Beltran 5,5 - In cerca di spazi vitali nei quali esprimersi, è il primo dei suoi a calciare in porta ma si farà notare più per il contributo in fase di non possesso che per altro.
Dal 78’ Mandragora sv.

Kouame 5,5 - Ricercato spesso e volentieri come torre aggiunta dai lanci dei compagni, anche nel gioco aereo stasera riesce a farsi notare poco. Sotto il sei.
Dal 67’ Ikone 5,5 - Ingresso abbastanza impalpabile, tocca pochi palloni e senza riuscire a farli fruttare in maniera precisa.

Nzola 7 - Belotti non sta ancora bene, è l’occasione per prendersi un posto al sole. Detto, fatto: al 42’ approfitta di una leggerezza di Politano e scarica in rete il 2-1.
Dal 67’ Belotti 6 - Ritrova il campo e con un po’ di minutaggio, ma non solo: avrebbe anche conquistato un rigore, VAR permettendo.

Vincenzo Italiano 6 - Potrebbe essere davvero la sua ultima da allenatore della Fiorentina al Franchi, ma come prima cosa la sfida al Napoli (una delle soluzioni papabili per il suo futuro) è il match point per la Conference League. Partenza negativa, poi in due minuti la Fiorentina prende in mano le redini della gara e del risultato, venendo poi però beffata a sua volta dalla grande prodezza balistica di Kvara. Pari forse deludente ma prova divertente.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile