Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw

Giorni decisivi per il futuro dello Spezia: summit in vista con Motta, Gotti possibile erede

TMW - Giorni decisivi per il futuro dello Spezia: summit in vista con Motta, Gotti possibile eredeTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 26 maggio 2022, 13:38Serie A
di Marco Conterio

Sono giorni decisivi per il futuro della panchina dello Spezia, con la dirigenza che insieme alla proprietà già lunedì ha tenuto un'importante riunione per definire i piani futuri. Il club dei Platek, dopo una straordinaria salvezza, gli statunitensi hanno intenzione di ingrandire ancora il progetto che per adesso consta di altri due club (Sonderskiyje in Danimarca, Casa Pia in Portogallo). Un mercato sotto un'unica ala, come già raccontato nelle scorse settimane, sarà coordinato da Riccardo Pecini, attuale uomo mercato dello Spezia con passato internazionale che come i Platek sta attendendo il verdetto dopo il ricorso al TAS di Losanna. La sentenza dovrebbe arrivare prima del 1 luglio, in modo da non influire sulla finestra di mercato in caso di sospensione o annullamento della pena (ipotesi comunque difficile. Il blocco del mercato è scattato a gennaio del 2022 e dovrebbe durare, se la pena fosse confermata, fino all'estate del 2023 compresa. Quel che filtra è che verosimilmente intorno al 10-15 giugno dovrebbe arrivare il responso.

Summit con Thiago Motta
Nei prossimi giorni, forse già domani, la società avrà un incontro con Thiago Motta. La sensazione è che le strade vadano verso la separazione con l'italo-brasiliano che sarebbe addirittura uno dei nomi in pole per l'eventuale dopo Mauricio Pochettino al Paris Saint-Germain, in virtù del suo passato a Parigi e del suo rapporto ottimale con Nasser Al-Khelaifi. Dopo l'incontro lo Spezia andrà alla stretta per l'erede ma i nomi e le idee non mancano.

Gotti possibile erede, le alternative
Quello di Luca Gotti, per stile di gioco, per taglio umano e anche per la conoscenza dell'inglese (altra condizione gradita ai Platek) è uno dei primissimi nomi per proprietà e dirigenza se non il preferito. C'è però anche il profilo di Andrea Pirlo a stuzzicare la società ligure, con il tecnico che però non ha ancora ricevuto una proposta ufficiale. Il terzo nome emerso in queste ore Nenad Bjelica: per il croato sarebbe un ritorno in casa Spezia. E non è finita: detto del possibile step in avanti di Pecini, Mattia Biso resterà a coordinare gli scout del club aquilotto e verrà inserito anche un direttore sportivo che stia quotidianamente vicino alla squadra e che sia trait d'union con la società.

Primo piano
TMW Radio Sport