Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw

I verdetti della stampa. Spezia: tutti promossi o quasi. Kiwior sorpresa, Nzola flop

TMW - I verdetti della stampa. Spezia: tutti promossi o quasi. Kiwior sorpresa, Nzola flopTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 24 maggio 2022, 21:00Serie A
di Niccolò Pasta
fonte inviato a La Spezia

Una meritata salvezza, blindata con novanta minuti di anticipo: lo Spezia festeggia un anno da ricordare, culminato con il mantenimento della categoria per il secondo anno di fila. Una stagione ricca di difficoltà, superate alla grande da Thiago Motta e il suo gruppo, che soprattutto nel girone di ritorno non ha mai messo in dubbio il raggiungimento del traguardo, con tanto lavoro e organizzazione. Adesso, dunque, spazio ai bilanci di fine anno tra migliori, peggiori e rivelazioni. Ecco, nel focus di TMW, le domande a cui rispondono tre firme per ogni piazza.

Chi è stato l'MVP della stagione?

Leonardo Stefanelli (Il Secolo XIX): "Dico Ivan Provedel. Si è vista la differenza tra le prime giornate, in cui lui non c'era, rispetto a quando invece ha iniziato a prendersi la porta. Non lo metto tra le rivelazioni perché è stata una conferma, dispiace abbia saltato i primi mesi ma magari Thiago Motta non lo conosceva e Zoet aveva avuto un suo percorso importante a livello europeo. Dalla settima-ottava partita in poi si è preso la porta e non ha mai steccato, è giusto premiarlo".

Fabio Bernardini (La Nazione): "Emmanuel Gyasi. È stato protagonista di un campionato straordinario, un campionato di continuità per spirito di sacrificio, tecnica - come messo in mostra contro l'Udinese - e il cuore: è un anima Spezia, mi auguro e spero che rimanga".

Andrea Bonatti (Cittadellaspezia.com): "Simone Bastoni. Penso abbia fatto passi avanti pazzeschi e sia quello che ha conquistato la categoria con più certezze".

Chi è stato la rivelazione della stagione?

Leonardo Stefanelli (Il Secolo XIX): "Jakub Kiwior. È stato fondamentale a livello tattico, non si vede tanto durante la partita ma occupa sempre la porzione di campo giusta e si è incastrato bene al fianco di Bastoni e Maggiore a centrocampo, dando quello schermo alla difesa che ha permesso di blindare la fase difensiva. La salvezza passa anche da quello. Nota di merito anche per Kelvin Amian, un giocatore che non conoscevo ma che si è calato bene nella dimensione Spezia e in Serie A, e per Dimitrios Nikolaou, che con Erlic si è sposato in maniera definitiva".

Fabio Bernardini (La Nazione): "Dico Jakub Kiwior. Un giovane che si è adattato ad un ruolo non suo e ha fatto benissimo".

Andrea Bonatti (Cittadellaspezia.com): "Non è facile, ma dico Dimitrios Nikolaou. Ha avuto un grande crescendo e lo Spezia ha già trovato il leader della difesa per il post Erlic".

Chi è stato la delusione?

Leonardo Stefanelli (Il Secolo XIX): "M'Bala Nzola, ovviamente. Veniva da una stagione super in cui comunque aveva giocato poco, per un infortunio che lo aveva tenuto fuori metà anno, ma aveva segnato undici gol. Ci si aspettava tanto, si pensava potesse guidare il gruppo alla salvezza ma così non è stato. Non solo ha giocato poco, ma ha fatto parlare di sé per tutti gli episodi extra campo. Stagione da dimenticare, che rischia di tagliarlo fuori anche dal mercato. Per fortuna Motta ha scoperto Manaj, che si è rivelato una buona pedina".

Fabio Bernardini (La Nazione): "Sicuramente M'Bala Nzola. L'anno scorso era stato protagonista con undici gol, quest'anno ne ha realizzati solo due con un campionato molto al di sotto delle attese. Ci si attendeva molto di più. Ha avuto un rapporto che probabilmente non è mai sbocciato con Thiago Motta, la delusione è sicuramente lui".

Andrea Bonatti (Cittadellaspezia.com): "Dispiace, ma devo dire M'Bala Nzola. Forse non ha avuto tutte le occasioni che meritava per la sua qualità, ma quelle che ha avuto le ha utilizzate male".