Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Braglia: "Milan esempio da seguire. Ora serve un innesto di livello per reparto"

TMW RADIO - Braglia: "Milan esempio da seguire. Ora serve un innesto di livello per reparto"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 27 maggio 2022, 07:33Serie A
di TMWRadio Redazione

L'ex portiere Simone Braglia a TMW Radio, durante Maracanà, ha commentato le notizie riguardanti il Milan.

Stop alle trattative con Investcorp ma continua con l'altra cordata. Ed Elliott non andrà via definitivamente:
"La volontà di Elliott è quella di andare avanti, anche perché ha vinto il campionato. Se il Milan non avesse vinto, forse gli scenari sarebbero stati diversi. E' una scelta economicamente che ci sta".

Il Milan ora deve fare qualcosa in attacco, vista anche l'operazione di Ibrahimovic:
"Sono curioso di vedere la società cosa farà. Dal punto di vista tecnico, Pioli è stato rinnovato. La rosa va comunque rinforzata, soprattutto per la Champions. Forse un giocatore di qualità non basta. Un conto è giocare la Serie A, un'altra è confrontarsi con le migliori d'Europa. Va fatto un mercato in cui ci vuole un giocatore forte per ruolo".

Cosa vuole aggiungere sui meriti del Milan?
"Dobbiamo mettere in risalto il percorso di crescita. Il problema di fondo è che i meriti vanno dati anche alla società. E' un esempio da seguire quello del Milan. Una società di calcio vuole vincere ma conta anche avere una programmazione. E non mi aspettato che Maldini potesse avere già questo livello".

Carnesecchi come lo valuta?
"Lo step successivo è quello di affrontare un campionato diverso e la squadra diversa. Alla Lazio può andare bene, ma va tutelato, cosa che non ha fatto con gli altri portieri. Ma ha tutte le caratteristiche per diventare un buon portiere. Non è un campione, servono più campionati, ma è un buon prospetto".