Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Cagliari, Dossena: "Mi ispiro a Chiellini e Materazzi. Può esser l'anno della svolta"

Cagliari, Dossena: "Mi ispiro a Chiellini e Materazzi. Può esser l'anno della svolta"
giovedì 18 agosto 2022, 15:19Serie B
di Claudia Marrone

Non è stata solo la giornata di Vincenzo Millico. Quest'oggi in casa Cagliari, come riporta tuttocagliari.net, si è presentato anche l'altro acquisto Alberto Dossena: "Sono un difensore strutturato, forte sulla marcatura e prediligo l'1 contro 1. Cagliari l'ho scelta perché era una piazza importante, è stata un'occasione che ho colto al volo e sono contento di essere qui: vengo da due stagione ad Avellino che mi hanno aiutato a crescere e mi hanno consolidato. Credo sia per me l'anno di svolta".

Andando poi al personale: "A me piacciono molto i difensori fisici, non ho un prototipo di difensore particolare, però mi piace vedere i più forti, Chiellini, Materazzi e prendo esempio da loro. Sicuramente ci sono giocatori con un background importante ed è normale che un po' da tutti cerchiamo di trovare qualcosa. Ora siamo all'inizio e i compagni ci devono conoscere bene, ma non vedo l'ora. Le prime impressioni sono state molto positive, mi hanno accolto benissimo tutti. Ho trovato un'organizzazione ottima. Quest'anno mi auguro sia importante e di poter dare una mano alla squadra per fare il meglio possibile".

Conclude con una nota sulla trattativa: "È nata in pochi giorni, appena ho saputo l'opportunità tramite il mio agente, ho detto subito di sì. Per me la Serie B è un trampolino troppo importante e non ho avuto esitazioni. Il mister mi ha subito parlato bene, mi ha convinto e stimolato".