Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Albania-Spagna 0-1, le pagelle: Asllani fa fatica in mediana, Zubimendi è un vero crack

Albania-Spagna 0-1, le pagelle: Asllani fa fatica in mediana, Zubimendi è un vero crackTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 25 giugno 2024, 06:05Euro 2024
di Giacomo Iacobellis

Risultato finale: Albania-Spagna 0-0

ALBANIA (pagelle a cura di Andrea Carlino)

Strakosha 6.5 - Si oppone con sicurezza alle conclusioni spagnole, dando stabilità al reparto difensivo albanese. Compie un paio di interventi importanti nel primo tempo, tenendo in partita la sua squadra. Incolpevole sul gol subito, si fa sempre trovare pronto nelle uscite e nella gestione della palla con i piedi. La sua prestazione solida non basta però ad evitare la sconfitta.

Balliu 5.5 - Soffre gli attacchi della Spagna sulla sua fascia, faticando a contenere le incursioni di Grimaldo e Oyarzabal. In fase di spinta si vede poco, limitandosi a interventi difensivi non sempre precisi. Commette qualche errore di posizionamento che mette in difficoltà i compagni di reparto. Nel complesso una prova insufficiente contro avversari di livello superiore.

Ajeti 6 - Guida la difesa con autorità, cercando di tenere alta la concentrazione dei compagni. Si fa apprezzare per alcuni interventi tempestivi, soprattutto nel gioco aereo. Pecca in un paio di occasioni nell'impostazione da dietro, regalando palla agli avversari. Nel finale accusa un calo fisico che lo porta a commettere qualche imprecisione di troppo.

Djimsiti 6 - Prestazione attenta e ordinata del centrale dell'Atalanta, che limita gli errori e si distingue per diverse chiusure efficaci. Bravo nelle letture difensive, anticipa spesso gli attaccanti spagnoli vanificando diverse azioni pericolose. Peccato per qualche sbavatura nel finale che poteva costare caro. Nel complesso una prova positiva contro avversari di alto livello.

Mitaj 5.5 - Soffre le iniziative di Ferran Torres sulla sua fascia, non riuscendo quasi mai a contenerlo efficacemente. In fase offensiva si propone poco, limitandosi a rare sortite prive di incisività. Commette diversi errori tecnici in fase di impostazione, regalando spesso palla agli avversari. Una prestazione insufficiente, che evidenzia i suoi limiti contro avversari di livello superiore.

Laçi 6 - Lotta con grinta a centrocampo, cercando di contenere le iniziative spagnole. Si fa apprezzare per alcuni recuperi importanti, dando equilibrio alla squadra. Pecca però in lucidità quando ha la palla tra i piedi, sbagliando diversi passaggi semplici. Dal 69' Berisha 5.5 - Berisha entra nel finale ma non riesce ad incidere, commettendo anche lui imprecisioni tecniche che favoriscono il possesso spagnolo.

Ramadani 6 - Prestazione di sostanza del mediano albanese, che si sacrifica in fase di interdizione cercando di limitare le fonti di gioco avversarie. Si fa apprezzare per diversi recuperi importanti, dando equilibrio alla squadra. In fase di impostazione alterna buone giocate a qualche errore di troppo, specialmente nel finale quando la stanchezza si fa sentire. Nel complesso una prova sufficiente contro un centrocampo di alto livello.

Asllani 5.5 - Fatica a prendere in mano le redini del centrocampo albanese, subendo spesso il pressing asfissiante degli spagnoli. Commette diversi errori in fase di impostazione, non riuscendo quasi mai a innescare le punte con giocate illuminanti. Si vede poco anche in fase di inserimento. Una prestazione sottotono per il talento dell'Empoli, che non riesce ad esprimere le sue qualità tecniche.

Asani 5 - Prestazione anonima dell'esterno offensivo, che non riesce quasi mai a saltare l'uomo e creare superiorità sulla fascia. Si limita a qualche cross impreciso, senza mai impensierire la difesa spagnola. Perde diversi palloni in zone pericolose del campo, favorendo le ripartenze avversarie. Sostituito nel finale da Muci, che non ha il tempo di incidere sul match. Dall'81' Muci sv

Manaj 5 - Isolato in attacco, non riesce quasi mai a tenere palla e far salire la squadra. Si muove molto ma in maniera poco lucida, faticando a trovare la posizione giusta per rendersi pericoloso. Dal 58' Broja 5.5 - Sostituito da Broja, che entra con maggiore dinamismo ma senza riuscire a cambiare l'inerzia della partita. Anche lui fatica a creare pericoli concreti alla difesa spagnola.

Bajrami 5.5 - Si muove molto tra le linee cercando di creare spazi per i compagni, ma con scarsi risultati. Tocca pochi palloni e quando lo fa commette spesso errori tecnici banali. Non riesce mai ad accendersi e creare pericoli alla difesa spagnola. Dal 69' Hoxha 5.5 - Hoxha entra nel finale ma non riesce ad incidere, limitandosi a qualche corsa senza costrutto.

Sylvinho 5.5 - Imposta una squadra troppo rinunciataria, che si limita a difendersi per lunghi tratti senza quasi mai provare a giocare. La sua Albania non riesce mai ad impensierire seriamente la Spagna, subendo il predominio territoriale degli avversari. Tardivi i cambi, che non riescono a dare la scossa sperata. Esce dal torneo con rammarico, non essendo riuscito a valorizzare a pieno il potenziale della sua squadra.

SPAGNA (pagelle a cura di Andrea Carlino)

Raya 6 - Praticamente inoperoso per gran parte della gara, si limita all'ordinaria amministrazione con qualche uscita alta e rinvii precisi. Non deve compiere interventi degni di nota, grazie anche alla scarsa pericolosità dell'attacco albanese. Attento nelle rare occasioni in cui è chiamato in causa, dà sicurezza al reparto difensivo con la sua presenza tra i pali.

Navas 6.5 - Spinge con continuità sulla fascia destra, creando spesso superiorità numerica e mettendo in difficoltà la difesa albanese. Si fa apprezzare per diversi cross insidiosi e per la costanza con cui supporta la manovra offensiva. In fase difensiva non corre particolari pericoli, limitandosi a controllare le rare sortite avversarie. Una prova di sostanza e qualità del veterano spagnolo.

Vivian 6.5 - Guida la difesa con personalità, facendosi apprezzare per diverse chiusure tempestive e anticipi precisi. Bravo nel gioco aereo, dove domina sugli attaccanti albanesi. In fase di impostazione si distingue per la pulizia tecnica, facendo partire l'azione con sicurezza. Qualche sbavatura nel finale non pregiudica una prestazione nel complesso molto positiva.

Laporte 6 - Attento e preciso negli interventi difensivi nel primo tempo, non corre particolari pericoli grazie anche alla scarsa pericolosità dell'attacco albanese. Esce all'intervallo. Dal 46' Le Normand 6 - Sostituito da Le Normand che si inserisce bene nei meccanismi difensivi, garantendo solidità al reparto e facendosi apprezzare per diverse chiusure efficaci.

Grimaldo 7 - Padrone assoluto della fascia sinistra, spinge con continuità creando sempre superiorità numerica. Si fa apprezzare per diverse iniziative personali e cross insidiosi che mettono in difficoltà la difesa albanese. In fase difensiva non corre particolari pericoli, limitandosi a controllare le rare sortite avversarie. Una prova di alto livello, condita dall'assist decisivo per il gol vittoria.

Merino 6.5 - Prestazione di sostanza e qualità del centrocampista spagnolo, che si fa apprezzare per il dinamismo e la precisione nei passaggi. Bravo nel pressing e nel recupero palla, dà equilibrio alla squadra alternandosi nelle due fasi. Si inserisce con i tempi giusti creando pericoli alla difesa albanese. Nel finale accusa un po' di stanchezza ma la sua prova resta ampiamente positiva.

Zubimendi 7 - Domina a centrocampo con una prestazione di altissimo livello. Si fa apprezzare per la pulizia tecnica nei passaggi e per la capacità di dettare i tempi della manovra. Prezioso in fase di interdizione, dove recupera diversi palloni importanti. Bravo anche negli inserimenti offensivi, sfiorando il gol in un paio di occasioni. Una prova da leader che conferma il suo status di pilastro della nazionale.

Ferran Torres 7 - Vivace e propositivo sulla fascia destra, crea spesso la superiorità numerica mettendo in difficoltà la difesa albanese. Si fa apprezzare per diverse iniziative personali e cross insidiosi. Segna il goal che decide la gara. Dal 71' Yamal 6 - Yamal entra nel finale portando freschezza e qualità, sfiorando anche il gol con una conclusione insidiosa.

Dani Olmo 7 - Illumina la manovra offensiva spagnola con giocate di alta classe. Si muove con intelligenza tra le linee, creando spazi per i compagni e fornendo assist preziosi. Sfiora il gol in un paio di occasioni, dimostrando una condizione fisica ottimale. La sua tecnica sopraffina mette costantemente in difficoltà la difesa albanese. Dall'83' Alex Baena sv

Oyarzabal 6.5 - Si muove con intelligenza tra le linee, creando spazi per i compagni e fornendo diversi assist interessanti. Prezioso nel pressing alto, recupera diversi palloni importanti. Peccato per qualche imprecisione sotto porta, dove spreca un paio di buone occasioni. Dal 61' Fermin Lopez 6 - Lopez entra bene, portando dinamismo e qualità al centrocampo spagnolo nel finale.

Joselu 6 - Lotta come sempre al centro dell'attacco, facendo a sportellate con i difensori albanesi e creando spazi per gli inserimenti dei compagni. Peccato per qualche imprecisione sotto porta, dove spreca un paio di buone occasioni. Dal 71' Morata 6 - Si dà da fare.

Luis De La Fuente 7 - Imposta una Spagna dominante, che tiene in mano il pallino del gioco per tutti i 90 minuti. La sua squadra crea tante occasioni, peccando solo in fase realizzativa. Azzeccati i cambi nel finale. Chiude il girone a punteggio pieno, confermando la solidità del suo progetto tattico e la forza della rosa a sua disposizione.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile