Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Dal CdA a Stankovic, la Sampdoria chiede unità e i tifosi si stringono attorno alla squadra

Dal CdA a Stankovic, la Sampdoria chiede unità e i tifosi si stringono attorno alla squadraTUTTOmercatoWEB.com
venerdì 21 ottobre 2022, 09:45Serie A
di Andrea Piras

Unità per rialzare la testa. Il momento della Sampdoria è certamente delicato. Ultimo posto in classifica e società, custodita all'interno del trust Rosan controllato da Gianluca Vidal, in vendita con il Consiglio d'Amministrazione impegnato a tenere la barca in piedi. Tanta voglia di fare quadrato per superare le avversità. "Abbiamo sempre operato nell’interesse esclusivo della Sampdoria" ha dichiarato ieri il vicepresidente Antonio Romei nel corso dell'incontro con la stampa di ieri. Gli ha fatto eco il presidente Marco Lanna, che ha aperto la chiacchierata sottolineando come "tutti hanno lavorato per un unico obiettivo: il bene del club". "Non permetto che niente o nessuno mini l'unità della Sampdoria" ha ammonito Alberto Bosco mentre Gianni Panconi ha sottolineato come, qualora non dovesse esserci un cambio di priorità, "ci adopereremo fino alla fine per tutelare l'U.C. Sampdoria".

Stankovic chiede unità
Un concetto ribadito anche dal tecnico Dejan Stankovic. Al termine del match vinto, non senza fatica, dai blucerchiati contro l'Ascoli e che ha aperto le porte degli ottavi di Coppa Italia ha voluto cementare il gruppo in vista del prosieguo del campionato. Un successo ai calci di rigore arrivato dopo il 2-2 realizzato da Ciccio Caputo ad un passo dal minuto numero 120: "Può cambiare il corso della stagione - ha analizzato il tecnico -. Si giocherà a calcio dopo lunedì. Da stasera è uscito il gruppo. Quando parlavo ai ragazzi quando sono arrivato ho etto che in campo a volte conterà l'uomo di più che il giocatore. In A sono tutti bravi ma in certe partite conterà l'uomo. Gli ho detto di guardare il compagno di fianco e con lui dovete soffrire. Dobbiamo essere uniti. Solo così e con lo spirito di sofferenza e di gioia può darci una bella scossa".

I tifosi si stringono attorno alla squadra
Intanto il campionato incombe. Da oggi la squadra inizierà a preparare la sfida di lunedì prossimo contro la Cremonese. Uno scontro diretto fra l'ultima della classe, la Samp, e la penultima, i grigiorossi di Alvini. Una gara delicata. Da non sbagliare. I tifosi lo sanno e, ancora una volta, sono pronti a stringersi attorno a Quagliarella e compagni. Nei momenti belli e in quelli meno belli, il pubblico blucerchiato non ha mai fatto mancare il proprio appoggio durante la gara e non lo ha fatto nemmeno ieri incitando fino all'ultimo rigore la squadra. Allo "Zini" saranno circa 3000 i sostenitori presenti all'appello; i 2400 biglietti del settore ospiti sono stati polverizzati in due giorni mentre adesso la società lombarda ha messo a disposizione i tagliandi del lato nord dei Distinti. Dalla società, alla squadra, ai tifosi. Tutti uniti per salvare la Sampdoria. In campo e fuori.