Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Juve, Di Maria: "Felice di fare assist ai compagni. Spiace non esserci col Milan ma l'ho meritato"

Juve, Di Maria: "Felice di fare assist ai compagni. Spiace non esserci col Milan ma l'ho meritato"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 5 ottobre 2022, 23:31Serie A
di Andrea Piras

L'attaccante della Juventus Angel Di Maria ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il successo contro il Maccabi Haifa: "A livello personale non fa differenza, l'importante è a livello di gruppo. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e oggi ho aiutato la squadra a vincere. E' la seconda vittoria consecutiva con tre gol fatti e la cosa più importante è che abbiamo lottato per cambiare il risultato".

Un giocatore con le tue qualità è importante.
"Io cerco di fare il mio lavoro e quello che mi rende felice, ovvero fare degli assist per fare gol. Mi dà piacere poter servire i miei compagni, fargli fare gol e rendergli felici. Abbiamo creato tante opportunità e dobbiamo lavorare in questo senso per fare più gol. Oggi abbiamo fatto un buon lavoro".

Al ritorno dovrete tenere alta l'attenzione.
"Lo sappiamo. Contro il PSG hanno fatto una grande partita. Hanno giocatori importanti ma oggi abbiamo fatto un'ottima partita e al ritorno dobbiamo fare attenzione al contropiede".

Quanto ti spiace non giocare la gara contro il Milan?
"Tantissimo. Però l'ho meritato per l'errore che ho commesso. Sono molto pentito per l'errore commesso. E' stata una mancanza di rispetto per i miei compagni, per il club e per me stesso. Sono umano però e cercherò di non commetterlo più".