Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Qatar '22, Collina: "Lavoriamo per limitare la tecnologia. Ma anche il migliore può sbagliare"

Qatar '22, Collina: "Lavoriamo per limitare la tecnologia. Ma anche il migliore può sbagliare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 15 agosto 2022, 19:45Serie A
di Tommaso Maschio

Tra il 31 maggio e il 22 giugno, la FIFA ha tenuto tre seminari per preparare a fondo i 36 arbitri, 69 assistenti arbitrali e 24 addetti al VAR di tutte e sei le confederazioni scelte per arbitrare la prossima Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022. I seminari di tre giorni hanno consentito ai funzionari di ciascuna confederazione di riunirsi ad Asuncion, Paraguay (CONCACAF/Conmebol), Doha, Qatar (AFC/OFC/CAF) e Madrid, Spagna (UEFA), guidati da Pierluigi Collina, presidente della Comitato Arbitrale FIFA, e Massimo Busacca, Direttore Arbitrale FIFA.

Gli ufficiali di gara sono stati messi alla prova ogni giorno sia nelle lezioni teoriche che nelle sessioni di allenamento sul campo, consentendo agli arbitri di simulare e esercitarsi in varie situazioni di partita dal vivo.

“Il nostro obiettivo è preparare al meglio l'arbitro per evitare di usare la tecnologia, ma la tecnologia è lì per ridurre la possibilità di errore umano che può influenzare l'esito di una partita. Anche il miglior arbitro può sbagliare; è un essere umano, e lo sappiamo” ha detto Pierluigi Collina.

"È come una squadra di calcio, devono preparare tutto molto bene per la competizione più importante che abbiamo in questo sport. Sono positivo. Mi aspetto un grande Mondiale. Sappiamo quello che stiamo facendo, - le parole di Massimo Busacca, direttore arbitrale Fifa - Il sacrificio che stiamo facendo, li stiamo facendo perché vogliamo raggiungere un obiettivo. Sono sicuro che gli arbitri capiranno questo messaggio e si comporteranno molto bene".